Entra in Talent Garden
it

TAG compie un anno, grazie a tutti!

Esattamente un anno fa 250 amici da tutto il nord Italia vennero a trovarci per l’inaugurazione di Talent Garden a Brescia 

Tutto era cominciato ad inizio estate, quando durante una chiacchierata tra amici si ipotizzò di realizzare uno spazio di lavoro condiviso. Tutti i giorni, infatti, collaboravamo a progetti, comunicando tramite skype o email, pur lavorando a qualche chilometro di distanza! Così ci venne l’idea di provare a cercare un ufficio più grande e spazioso, in cui ognuno, in modo indipendente, avrebbe potuto vivere lo spazio e la propria indipendenza professionale, ma allo stesso tempo grazie alla vicinanza ed alla quotidianità si potesse creare una maggiore collaborazione.

Cominciò così, quasi per gioco, la ricerca di uno spazio dove realizzare questo progetto.
Non avevamo tanti soldi ma avevamo moltissima voglia di fare, così facendo, anche grazie ai contatti che ognuno di noi aveva siamo riusciti ad aggregare intorno a noi una serie di persone interessate al progetto.
Parlando con amici di Editoriale Bresciana, il gruppo che edita, tra gli altri, il Giornale di Brescia, il più importante giornale locale, l’idea piacque un sacco, tra un discordo ed un altro scoprimmo, inoltre, che avevano alcuni spazi momentaneamente sfitti.
Il gioco era fatto! L’entusiasmo era grande da entrambe le parti: noi avevamo finalmente trovato uno spazio dove poter lavorare tutti insieme e loro credendo nel nostro progetto, avevano intuito un potenziale in cui un’istituzione lungimirante non poteva non credere.

Così a settembre partimmo con i lavori di ristrutturazione, l’amico architetto Elio Ragnoli si offrì di studiare un design semplice, economico ed accattivate, perché un luogo di questo tipo non poteva non essere particolare e non stimolare la creatività. Scoprimmo tra le aziende proposte alcune che sposavano in pieno la nostra filosofia: una tra tutte KubeDesign, allora ancora una startup di due ragazzi, che producevano solo manufatti in cartone a costi contenuti ma con un design molto particolare. La scelta fu facile…

L’ultima settimana di novembre, dopo solo 50 giorni di lavoro, era tutto pronto e le prime persone cominciarono ad entrare, eravamo davvero soddisfatti dello spazio e dell’atmosfera che eravamo riusciti a creare: 750mq di open space con 56 postazioni, 3 sale riunioni, cucina, area eventi, biliardino e xbox!
Il 1 di dicembre è stato il nostro banco di prova: avevamo invitato tutte le persone che conoscevamo ed alla resa dei conti furono più di 250 gli amici incuriositi di capire cosa stava accadendo in questo luogo che si proponeva di riunire in un unico spazio il mondo digitale bresciano.
Il successo della serata fu incredibile e l’adrenalina si impennò quando, due giorni dopo, Repubblica pubblicò un articolo di due pagine di Riccardo Luna proprio su TAG ed il CoWorking in generale.

Dopo pochi giorni ci siamo ritrovati con una rassegna stampa di quasi cinquanta articoli e qualche affezionato abitante. Devo dire che l’inizio non è stato dei più semplici a causa di una serie di problemi tecnici della rete internet e di gestione della quotidianità all’interno dello spazio: tutti avevano voglia di conoscersi e per qualche tempo si faceva più PR che lavoro vero e proprio, a causa di questo ci furono le prime defezioni. Questo fatto non ci fece desistere: in virtù dell’originalità del progetto e della scelta di non proporre delle regole ferree di comportamento ci siamo trovati ad affrontare una situazione nuova, ma dopo qualche settimana la situazione si stabilì quasi naturalmente e piano piano le persone presenti cominciarono ad aumentare, a fine febbraio non avevamo più posti disponibili!

La sera dell’inaugurazione Alberto da Bergamo, Fabio da Torino e qualche settimana dopo Victor da Padova entusiasti dell’idea mi chiesero di esportarla fuori da Brescia. Partiti quasi per scherzo davanti a un pirlo tra amici bresciani abbiamo capito che potevamo creare un network di spazi con visioni comuni.
Tra la risoluzione di un problema e l’altro nella sede di Brescia cominciammo a lavorare all’espansione di TAG in altre città: mattine passate con Alberto a vedere possibili luoghi a Bergamo o lunghe chiamate con Fabio per capire come muoverci. La community che si era formata a Brescia doveva espandersi nello stesso modo in altre città, rimanendo una community, visto che il nostro background digitale ci aveva spinto a creare questo luogo più per un interesse di condivisione, che per un business immobiliare (che peraltro non ci interessava).

TAG Brescia grazie a un immagine forte studiata dagli amici di Scozzese Design ed un interior design particolare di Elio Ragnoli poteva davvero diventare una cosa bella, a Brescia gli amici di WebDeBs, BresciaIn, PragmaMark e altre associazioni/aziende hanno iniziato ad organizzare i loro appuntamenti da noi e Talent Garden è diventata (davvero!!) la casa del digitale a Brescia. Molti amici pur non “vivendo” da noi hanno eletto TAG come punto di ritrovo del mondo digitale (anche perché ci sono due ottimi bar per il pirlo serale in zona :)

Durante i lavori di TAG avevamo visitato una serie di coworking in Italia ed in Europa e ci eravamo innamorati dell’informalità di questi spazi.
Noi venivamo da un background digitale legato al web ed alla comunicazione di qualità e con queste persone volevamo lavorare.
Questi due presupposti sono sempre stati presi in considerazione e sono stati alla base di ogni scelta strategica di TAG; in realtà ancora oggi questi due pilastri costituiscono i due punti caratterizzanti Talent Garden rispetto ad un qualsiasi altro spazio di lavoro condiviso. Quello che ci differenzia dagli altri spazi è l’apertura esclusiva al mondo digitale e la selezione fatta dalle stesse persone che popolano lo spazio.

Alberto appena qualche mese dopo l’inaugurazione mi chiamò con: “Dave ho trovato il posto, devi assolutamente venire a vederlo!“, qualche ora dopo eravamo a Bergamo a vedere uno spazio sopra la Ferretticasa che, come Editoriale Bresciana, si era proposta di mettere a disposizione il luogo, poiché come azienda storica ed istituzionale sul territorio bergamasco, vedeva in questo progetto davvero tanto potenziale.
A settembre 2012 Alberto invitò tutti gli amici e a soli 8 mesi di distanza dal primo, inaugurammo il secondo Talent Garden, TAG Bergamo.

TAG stava veramente diventando un network globale di CoWorking Campus dedicati all’ambito digitale.

Esattamente un anno dopo TAG è attivo in quattro città Italiane (Brescia, Bergamo, Padova e Milano), Torino aprirà a Gennaio 2013, sono in cantiere, inoltre, altre sei città e stiamo lavorando per esportare il modello in tutto il mondo.

Brescia è diventato un simbolo in tutta Italia e ha creato il modello, Bergamo a due mesi dell’apertura ha già un ottima community ed ha in cantiere moltissime attività per il 2013, Padova punta a diventare un Hub del nord-est: ad una settimana dall’inaugurazione è già popolata di talenti, Milano sarà il più grande campus del digitale in Italia e uno dei più grandi in Europa e Torino non ancora aperto ma ha già un fortissimo network locale!

Ma TAG non è solo questo, Talent Garden come dice il nome inventato una sera dalla mia ragazza (stufa della mia insoddisfazione nel passare le notti a pensare nomi) TAG è semplicemente un mix di ingredienti, è costituito dalle persone che tutti i giorni abitano lo spazio, dalle sfide avvincenti al biliardino di Brescia, dalle partite di notte a FIFA di Bergamo, dagli aperitivi tutti insieme a Padova, dagli startup weekend organizzati e da tutti gli infiniti momenti quotidiani che un abitante TAG vive!

TAG è Elisa, Gianni, Alberto, Fabio, Victor, Marcello, Elio, Luca, Massimo e tutti coloro che ogni giorno pensano e lavorano perché il giardino sia quello che è diventato in un solo anno, senza di loro oggi tutto questo non sarebbe realtà!

TAG sono tutti gli abitanti che ogni giorno 24h ore vivono gli spazi: Stefano, Fabio e Luca che ci fanno “passare sotto al biliardino”, Ally che porta le piante in TAG, Guk che porta più ragazze di quante ne abbiano mai viste tutti gli abitanti, Alessandro che urla, Vitali che chiacchiera con tutti, Andrea che pensa al sociale e vince i premi, grazie a tutti voi che siete la vera forza ed essenza di TAG!

TAG sono le opportunità e le idee che ogni giorno nascono da noi che abitiamo ogni giorno i TAG, è proprio da questo confronto che nasce il vero valore di Talent Garden che va molto oltre alla singola scrivania affittata!

TAG so cosa è oggi, so cosa era un anno fa ma non so cosa sarà tra un anno, perché Talent Garden è così… sappiamo quanto costa affittare uno spazio ma non sappiamo cosa accade se connetti decine di talenti in un unico posto!

Grazie a tutti voi che ogni giorno fate diventare Talent Garden ciò che è!

Davide Dattoli
CoFounder di Talent Garden

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…