Entra in Talent Garden
it

IVECO sperimenta l’open innovation. Premiata l’idea vincente del D-Day, hackathon dedicato al nuovo Daily.

Si è concluso domenica 18 maggio il D-Day, il primo hackathon di Iveco – realizzato in collaborazione con Talent Garden Torino, il campus dell’innovazione del mondo digitale aperto 24 ore su 24 a startup, freelance, agenzie, incubatori e chiunque faccia dell’innovazione la chiave di volta in ogni campo del business.

Oggi più che mai è necessario che il mondo del digitale e quello dell’industria dialoghino, proprio per questo Iveco ha deciso sperimentare un formula più veloce, ma allo stesso tempo concreta, per fare un primo importante passo in questa direzione.
Questa è stata la spinta che ha dato vita al D-Day, una piattaforma di incontro fra Iveco e digital innovator.
La maratona creativa ha visto la partecipazione di dieci team che hanno lavorato per 48 ore di fila: un weekend di pura contaminazione, che ha portato a Iveco ben dieci idee in grado di rafforzare la leadership aziendale, in occasione del lancio del nuovo Daily.
Per dare il massimo supporto ai partecipanti, durante le fasi di brainstorming, erano presenti numerosi rappresentanti di differenti dipartimenti dell’azienda, concessionari Iveco e clienti. Inoltre, nella giornata di sabato, si sono svolti workshop, insieme a Google e RedBull.

I dieci progetti presentati e giudicati dalla giuria, sono risultati tutti interessanti sotto ogni punto di vista, ma solo tre di questi si sono aggiudicati il podio del D-Day.

La squadra vincitrice dei 5000 euro è la Balangero’s Team (Francesco Ardito, Filippo Chiariglione, Enrico Moccia, Riccardo Paradisi, Alessandra Icardi, Renato Semolini) che ha presentato un contest davvero originale per fidelizzare i possessori del Daily (coinvolgendoli a pubblicare foto e video legati a situazioni strane e divertenti in compagnia del loro furgone) e per conquistare contemporaneamente i clienti della concorrenza offrendo loro la possibilità di vincere, ad estrazione, un Daily tutto nuovo. L’idea, nella sua semplicità, promette di raggiungere risultati consistenti.

Il team, secondo classificato, Gruppo9 (Marco Bozzola, Ivan Capelli, Vincenzo Flora, Giuseppe Salomone) ha ideato una piattaforma di ranking per raccogliere tutti i dati profilati dei possessori del Daily. Alla base di tutto, un’app che, collegata alla centralina del Daily, è in grado di reperire tutte le informazioni relative all’utilizzo del furgone. L’obiettivo è di creare eventi ad hoc e campagne mirate a seconda dei profili.

Brugola (Michele Carusci, Carlo Alberto Danna, Paolo Marino, Giulio Mosca, Manuela Olivero, Luigi Palumbo) si è invece aggiudicata il terzo posto con la sua Daily Jungle: una piattaforma di marketing che permette ai clienti di raccogliere punti a seconda delle attività svolte con il proprio furgone. I punti saranno convertiti in premi che fidelizzeranno, così, i clienti.

Tra tutte le proposte, è stata conferita una menzione speciale all’idea più disruptive, quella di Fabrizio Chiara: Daily of Light, un progetto innovativo per dar vita a un Daily davvero ecosostenibile, in grado di catturare l’energia solare e riutilizzarla per consumare meno e rispettare l’ambiente.

La premiazione, avvenuta al CNH Industrial Village, è stata un momento entusiasmante: i partecipanti hanno potuto visitare lo showroom e l’esposizione storica Iveco: un’area di 2.000 mq che, attraverso un percorso appassionante fatto di videowall, impianto stereo e mezzi d’epoca, racconta la storia dei veicoli industriali fino ai giorni nostri.
Con l’occasione, Iveco ha inoltre, anticipato e sottolineato l’interesse e la voglia di realizzare e portare avanti nei prossimi mesi nuovi appuntamenti dedicati all’open innovation.

Eccovi uno storify dell’evento!

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…