Entra in Talent Garden
it

Tag Monday #6: Un creativo siciliano che si fida solo dei suoi sensi e ha dalla sua un alleato molto particolare: la paura

994283_10200863533585036_220279297_n

Scrivi da quando avevi 14 anni, quando rileggi qualcosa di un po’ datato ti riconosci ancora?

Riconosco il sognatore che ero. “Tu”, mi urlerei. E poi forse mi regalerei i libri che ho scritto.

Cosa vuol dire essere un creativo?

Vuol dire inseguire in modo costante, morboso e ossessionante un solo ordine: crea! Lo facevo con i videogiochi, lo faccio con la scrittura, col web design e con il lancio di nuovi prodotti online.
Tempo fa scoprii un bellissimo libro dal titolo “How to motivate creative people” di Marc McGuinness. In sostanza dice: i creativi sono motivati da fattori come la possibilità di imparare, il significato di ciò che stanno facendo, il motivo per cui lo fanno. Privilegiano queste cose rispetto ai soldi, la riconoscenza sociale e i premi. Per questo finiamo per appassionarci talmente tanto alle cose che dimentichiamo spesso la parte pratica o economica delle cose. I miei libri battono molto su questo punto, forse mi serve da promemoria.

Tu hai scritto un ebook che si chiama Re-inventarsi, tu quante volte ti sei reinventato? Chi sei ora e per quanto tempo rimarrai quello che sei?

Ho cambiato sei città negli ultimi dieci anni, sono stato a Palermo, Londra, San Francisco, Melbourne, Roma, Milano. Ora sono nella mia fase italiana da circa tre anni. Ho ricominciato ad apprezzare le cose belle dell’Italia (cibo, socialità) ma mi irritano molto di più le cose negative.
Ci sono due cose che non sono nel nostro dna, lo dico senza fare polemica: una è l’onesta, l’altra è la visione. In sostanza pensiamo tutti al bene proprio e mai comune e in questo marasma cerchiamo di arrabattarci come possiamo. Si sente che sono arrabbiato con la nostra cultura? Per questo il compito dei creativi diventa fondamentale in una società del genere: dobbiamo continuare a cambiare il mondo con le nostre creazioni, intendo il mondo che ci è vicino e che possiamo influenzare.
Ecco chi sono ora e, come sempre, non ho idea per quanto durerà.

A fine libro, ti descrivi in 8 righe e titoli il trafiletto con “A chi appartieni?, ossia “ Di quale famiglia fai parte?”, traduzione dal dialetto siciliano del “A cu apparteni?”. In senso più ampio significa provenienza. E tu, oggi, a cu apparteni?
Appartengo alla generazione dimenticata, quella dei trentenni. I miei coetanei oggi fanno tre cose: o sono sposati con un lavoro sicuro preso all’ultimo secondo per la collottola, o sono all’estero, oppure si reinventano. È con questi ultimi che parlo nell’ebook.

Quale dei consigli che hai dato ti rispecchia di più?

“La paura è il tuo più grande alleato. Indica sempre la strada da seguire.” Quando ho letto un pensiero simile su un libro di Steven Pressfield ho alzato la testa e mi sono detto: ma perché in tutta la vita nessuno si è preso il disturbo di venire da me, correndo, col fiatone, a dirmi: “Scusa, lo so che non ci conosciamo, ma volevo dirti questo”? Penso che avrebbe fatto la differenza.
Circondato da gente molto più saggia di me, pensavo che la paura mi avrebbe portato a seguire strade pericolose persino per la mia salute. E invece era la tribù in cui vivevo a disegnarmi dei mostri che neanche esistevano.

Re-inventati qui con noi: cosa farai da domani? E dopo domani?

Oggi porto avanti un progetto molto bello di app e marketing di prossimità, si chiama www.appandmap.com/it.
Domani, nel senso di novembre, lancerò il libro “Diventa un Pioniere” www.diventaunpioniere.it, che più o meno racchiude il senso di questa intervista. In brevissimo: chi sei? Cosa vuoi? Ecco, se non lo sai questo libro può aiutarti.
Per dopodomani non potrei giurarci. Direi che dipende molto da come vanno le cose che sto facendo oggi.

Il consiglio del lunedì di Luca:

Suona come matrix, ma l’ho capito solo dopo averlo sperimentato sulla mia pelle, ed è: la realtà non esiste, per cui non fidarti. Fidati di ciò che vedi, ascolti e tocchi. L’ho scoperto quando ho scritto questo post: http://www.lucapanzarella.it/blog/index.php/vivere-in-un-sogno/.

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…