Entra in Talent Garden
it

Ecco perché un Centro Medico deve essere un luogo creativo

Luca_Foresti“Un ufficio che stimola la collaborazione e la creatività”. Il Centro Medico Santagostino ha appena inaugurato la sua nuova sede di Milano, in via Manuzio, 7. “Abbiamo voluto chiedere a degli esperti dello smart working di aiutarci, così ci siamo rivolti a Talent Garden e a Luciana Gomez, Design Manager di TAG” dichiara l’Amministratore delegato Luca Foresti. “Il Centro Medico ha sempre bisogno di nuove idee, volevamo rendere più favorevole l’ambiente in modo che queste idee potessero fiorire direttamente qui”.

Com’è nato il Centro Medico? Di cosa si occupa?

E’ nato nel marzo 2009 per volontà dell’allora socio unico Oltre Ventures, il primo fondo di investimento sociale che voleva risolvere problemi del welfare che non erano ancora stati risolti né dal pubblico né dal privato. In tutto c’è stato un finanziamento di 4 milioni e mezzo. Adesso Oltre ventures non è più socio unico, siamo più di 10 soci attualmente e ci occupiamo di medicina territoriale, nome tecnico per dire tutto ciò che non ha bisogno di letti d’ospedale.

Che cos’è che lo differenzia dagli altri poliambulatori?

L’idea di base è offrire un servizio di alta qualità low cost. Volevamo portare i modelli di Ikea e Ryainair nel mondo medico. Ci si riesce quando si iniziano ad applicare le economie di scala e noi ce l’abbiamo fatta.

Ci sono altri servizi simili in Italia o all’estero da cui avete tratto ispirazione?

Non c’è niente di simile. Per creare un’azienda simile alla nostra, conta tantissimo la struttura del sistema sanitario del paese. E l’Italia ha un sistema sanitario non paragonabile a nessun altro.

Noi eroghiamo servizi dove i privati già operavano, ad esempio nel settore odontoiatrico, ma li offriamo a prezzi più bassi. Per farti un esempio, una visita specialistica o un’ecografia possono costare 60 euro.

TagYourOfficePerché il Centro Medico è innovativo? Cosa fa di nuovo rispetto agli altri?

Di singola cosa, nulla. Nel senso che se vai a scomporre ogni singola cosa che facciamo, qualcuno da qualche parte nel mondo l’ha già fatta. Noi però siamo stati capaci di mettere insieme tutte queste cose e creare un servizio di qualità per i pazienti. Credo sia il più bel sito di sanità che ci sia in Italia. Ma non si riduce solo al web. Quando vieni nei nostri centri, aspetti massimo 10 minuti ed è direttamente il medico che viene ad accoglierti per portarti nell’ambulatorio. Oppure la lista d’attesa non è mai superiore ai 3 giorni.

Come siete venuti in contatto con Talent Garden?

Ho conosciuto prima Davide (Dattoli, Amministratore Delegato, ndr) e poi Luciana (Gomez, Design Manager, ndr). Dovevamo aprire la nuova sede centrale e  ci piaceva molto il concetto di lavoro collaborativo così come espresso da Talent Garden. Abbiamo scoperto che esisteva il programma TagYourOffice che aiuta a portare l’esperienza Tag nelle aziende che vogliono ripensare i propri spazi di lavoro. Così abbiamo chiesto di aiutarci e questo è il risultato.

Come hanno reagito i dipendenti ai nuovi spazi? Hanno cominciato a condividere qualcosa di più che il semplice spazio lavorativo?

Sì, negli spazi adeguati. Gli spazi comuni sono principalmente due, il bagno, e quello non lo condividono, e la grande sala pranzo-relax, che viene sfruttata molto per chiacchierare o per fare le riunioni in modo informale. Inoltre anche gli uffici delle singole persone sono stati creati in modo che siano dei posti piacevoli e creativi. Spesso capita che alcune riunioni non si facciano nella stanza apposita, ma nelle stanze delle singole persone.

Quanto conta la creatività in un lavoro del genere?

40%. Per fare un’attività innovativa come la nostra devi avere idee che cambiano il modo di usufruire dei servizi e le persone devono essere abituate a staccarsi dallo standard comune. Un pezzo della nostra creatività nasce dallo stare fuori, vedere cosa succede nelle altre industrie e adattarlo al nostro settore. Almeno una volta a settimana facciamo attività di brainstorming e coinvolgiamo elementi esterni che ci possano aiutare ad avere anche un altro punto di vista. Per esempio adesso abbiamo cinque stagisti, il prossimo anno contiamo di prenderne dieci.

Quali saranno i prossimi obiettivi del Centro Medico?

Crescere ancora, allargando la nostra offerta clinica e collaborando magari con il sistema nazionale. Ad oggi abbiamo 300 medici dislocati nei 4 centri milanesi e in quello di Sesto San Giovanni, 3500 nuovi pazienti al mese, per un totale di 100 mila all’anno. Per ora non abbiamo preso un solo euro dal pubblico, ma ci piacerebbe riuscire a trovare un punto di contatto.

E per te Luciana, qual è stata la tua esperienza con il Centro Medico Santagostino?

“Con il Centro Medico abbiamo portato l’approccio e la cultura Tag in un modo originale e unico. Mantenendo lontane tentazioni imitative di altri contesti e di Tag stesso, abbiamo avviato un percorso di ascolto degli abitanti dello spazio cercando di coglierne esigenze funzionali, stile lavorativo, talenti specifici. Ne è risultato un ambiente essenziale, con linee di arredo pulite e grafiche personalizzate che enfatizzano la definizione degli ambienti e la personalità del team. Un ambiente che è anche e soprattutto un racconto di persone, come professionisti e come team impegnato in una missione sociale e di business importantissima. Abbiamo dato un’identità unica agli spazi del Centro Medico per i propri manager e lavoratori abitanti e questo, più che non la traslazione di alcuni elementi di arredo o grafici, è l’essenza della Tag Experience per cui è nato TagYourOffice”.

Talent Garden è un digital campus di coworking, un luogo dove persone di diverse professionalità possono lavorare insieme e contaminarsi a vicenda per crescere ed innovarsi.

Con TagYourOffice, Tag porta l’innovazione negli spazi fisici delle aziende valorizzandone, nello spirito della ‘Tag Experience’, ambienti collaborativi, design, identità.

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…