Entra in Talent Garden
it

1986-2016: Internet in Italia compie trent’anni

header

Era il 30 aprile del 1986 quando l’Italia inviò un semplice “Ping” e dagli Usa risposero “Ok”.
Così iniziò tutto, due semplici comandi-messaggi e il nostro Paese aprì le porte al primo collegamento a Internet.

Il segnale italiano partì dall’allora Cnuce del Consiglio nazionale delle ricerche, la risposta da oltreoceano arrivò da Roaring Creak, in Pennsylvania. In quel momento l’Italia si collegò ad Arpanet, la rete statunitense antesignana di Internet, e il contatto avvenne a ben 64KB tra la sede del Cnuce-Cnr, in via Santa Maria a Pisa, e quella di Telespazio, nella piana abruzzese del Fucino, rimbalzando attraverso il satellite Intelsat V, e da lì a Roaring Creek.

Quella connessione stabilita con Arpanet, la prima in Italia, fu la quarta in Europa, dopo quelle avvenute in Inghilterra, Norvegia e Germania. Un anno dopo, l’Italia registrò il primo dominio ufficiale con suffisso .it: ‘cnuce.cnr.it’. Oggi l’eredità di quella tradizione ‘pragmatica’ nella gestione delle reti e tra le altre cose, è dell’Istituto di informatica e telematica (Iit-Cnr) presso il quale opera il Registro.it, l’anagrafe di tutti i domini made in Italy.

Di quel primo “Ping” non se ne accorse nessuno, ma negli anni un semplice gesto ha dato vita a quello che oggi è per tutti noi italiani un bene di cui non possiamo fare a meno: Internet.

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…