ENTRA IN TALENT GARDEN
it

TAG Innovation School è partner di Retail Innovations: uno nuovo sguardo sul futuro del retail

Vigga

Per l’11° anno consecutivo Kiki Lab e Ebeltoft Group presentano all’interno della ricerca mondiale Retail Innovations, a cura di Fabrizio Valente, innovazioni e tendenze che caratterizzano il mondo del retail, con l’approfondimento di oltre 40 casi di successo in differenti settori e posizionamenti, provenienti da più di 15 Paesi.

La ricerca verrà presentata a Milano il prossimo 10 marzo e il convegno sarà arricchito da numerose testimonianze aziendali. Tra gli Academy Partner dell’evento, anche TAG Innovation School, la scuola del digitale nata da Talent Garden, che ha l’obiettivo di formare le figure professionali richieste da un mercato del lavoro sempre più digital, anche in ambito retail.

Il programma, molto intenso, comprende un’introduzione da parte di Armando Garosci, responsabile sviluppo progetti editoriali presso Largo Consumo, lo speech di Fabrizio Valente, founder partner di Kiki Lab, che presenta la ricerca internazionale Retail Innovations 11 e numerose testimonianze aziendali, tra cui ricordiamo Unes, Conad, Auchan – Makerland e Bricocenter. È previsto inoltre un workshop riservato al quale parteciperanno Mario Maiocchi, l’Amministratore Delegato di Mondadori Retail e Andrea Monti, Direttore Generale di Altromercato.

Tra i casi presentati, Vigga è un brand di abbigliamento per neonati e bambini fino a tre anni d’età. Lanciato nel 2014 dalla danese Vigga Svensson, il brand ha creato un sistema innovativo per riutilizzare i capi diventati troppo piccoli. Gli abiti sono venduti online con un servizio in abbonamento, per offrire ai genitori la possibilità di vestire i propri figli con abiti usati di qualità, realizzati con tessuti e materiali eco-sostenibili. Il cliente può scegliere fra due set di modelli, disponibili in otto taglie e la fornitura prevede da 15 a 20 capi per volta. Il posizionamento di prezzo è basso, con un costo per l’abbonamento pari a 48 euro al mese, inferiore a quello che in Danimarca si spenderebbe per un numero uguale di prodotti equivalenti acquistati in un H&M. Alla base dell’idea del marchio danese troviamo le innumerevoli opportunità offerta dalla sharing economy, un nuovo approccio al modo di produrre e di acquistare beni e servizi, basato sulla sostenibilità sia ambientale che commerciale. Seguendo il ciclo della natura, in cui nulla viene sprecato e tutto è funzionale al nutrimento dell’ecosistema, prodotti e materiali non vengono eliminati, bensì rimessi sul mercato.

La nuova sfida del mondo del retail, rivisto in chiave innovativa, sta nel progettare i prodotti in modo nuovo, in un’economia di tipo circolare che incoraggia i clienti al noleggio invece che all’acquisto, creando un valore complessivo maggiore.

Alcuni inviti disponibili per Manager Retail e Idm. Per maggiori informazioni sul Convegno Retail Innovations 11, scrivi a kiki@kikilab.it o visita il sito www.kikilab.it/eventi

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…