ENTRA IN TALENT GARDEN
it

La rivoluzione baby care parte dal passeggino

Hackathon Chicco

Taking Baby Care to the next level hackathon by Chicco: 50 partecipanti – tra developer, marketer, esperti di comunicazione, UX Designer, 3Dmaker e designer – si sono sfidati per due giorni con l’obiettivo di innovare il baby care con digital e IoT. L’hackathon lanciato da Chicco, il brand dedicato al mondo del bambino a 360°, e IBM si è svolto il 3 e 4 dicembre 2016 a Talent Garden Milano Calabiana.

Il progetto vincitore è una tecnologia che si applica ai passeggini. Abbiamo parlato con il team che ha ideato il progetto:

Perché avete deciso di partecipare all’hackathon?

Per farci conoscere e aiutare le aziende italiane a uscire dal loro modello di business a volte rigido e incompatibile con le tendenze e le esigenze dei nuovi consumatori. Inoltre l’hackathon è un’esperienza di condivisione e di conoscenza con un format talmente particolare che ognuno di noi ha deciso di confrontarsi e mettersi in gioco con il proprio bagaglio culturale.

Come nasce la vostra idea?

Il nostro progetto nasce per alleggerire gli sforzi di mamma e papà, permettendogli di destinare più energie a loro stessi e ai figli. All’inizio pensavamo di sviluppare un vero e proprio passeggino da zero, ma poi ci siamo resi conto che dovevamo “solo” reinventare la ruota. A quel punto, con un team formato senza conoscerci, abbiamo iniziato a disegnare e progettare, permettendoci di arricchire le nostre competenze e allargare il nostro network.

Quali sono i possibili orizzonti di sviluppo?

Sviluppare l’idea con le tecnologie disponibili oggi è molto più facile. Dallo sviluppo software su una scheda Arduino, che in futuro potrà essere cablata risparmiando fino all’80% sul costo di realizzazione, alla connessione internet e alla piattaforma Cloud IBM Bluemix. Le nostre proposte prevedono dal Bluetooth fino a una scheda SIM integrata, l’abbonamento internet della eventuale scheda è un surplus irrisorio nel costo di noleggio (nuovo format di business model che abbiamo proposto). In futuro sarà possibile integrare maggiore sensoristica, per esempio un analizzatore dell’aria, controllo di temperatura, misurazione del peso del bambino, etc. Il sistema ha l’obiettivo di integrare in cloud informazioni utili sulla vita e durata dei dispositivi venduti in tutto il mondo e in tempi abbastanza brevi, risparmiando costi di marketing e ricerche di mercato con dati a volte non reali.

Abbiamo chiesto anche alle aziende promotrici dell’hackathon perchè decidono di credere in questo tipo di eventi:

La volontà di Chicco è da sempre quella di essere vicina e di semplificare le abitudini quotidiane e la vita di tutti i giorni delle famiglie  – afferma Marco Schiavon, Regional Director Italia, Spagna e Portogallo –  I genitori oggi chiedono molto di più di un semplice prodotto (che rimane l’elemento fondamentale nella sue funzionalità oltre che nelle caratteristiche di design), chiedono valore, ovvero contenuti, servizi aggiuntivi, nuove funzionalità capaci di interconnettersi con altre già esistenti. Gli ambiti in cui si possono sviluppare nuovi paradigmi di interazione sono diversi e abbiamo trovato in IBM e Talent  due importanti partner nella convocazione di un hackathon: una nuova formula che permette di unire in poco tempo competenze ed idee per generare proposte concrete. L’hackathon si è dimostrata un’esperienza straordinaria e ricca di stimoli grazie alla presenza e al lavoro di tanti giovani di talento.

Secondo Cristina Farioli, Director of Industries & Business Development, IBM Italia, “Questa iniziativa – organizzata da Talent Garden in collaborazione con IBM e Chicco  – è stata un esempio concreto di cosa significhi oggi fare “open innovation”, fondamentale per  per le imprese che vogliono essere competitive e per l’intero ecosistema di cui fanno parte. Nel corso di questo Hackathon abbiamo visto all’opera tante persone motivate da tanta passione e con tante idee originali.  Chicco, uno dei brand di punta di Artsana, azienda storica nel mondo della cura personale, ha aperto le porte a sviluppatori, startup e 3d maker con la sfida di sviluppare e proporre soluzioni digitali innovative per il mondo del Baby Care, in forte crescita”.

Entra in Talent Garden
Il mio indirizzo di email è
Vorrei
Di
Aggiungo che…