UX Designer: chi è, cosa fa e quanto guadagna

Leider ist der Eintrag nur auf Italienisch verfügbar.

La professione dello UX Designer è rapidamente diventata uno dei lavori più richiesti nel settore della tecnologia. Non c’è da stupirsi, infatti, le molteplici competenze creative, l’elevata flessibilità nella progettazione del lavoro e, non da ultimo, il salario sono buoni argomenti a favore di questa posizione.

La questione sul perché si dovrebbe intraprendere questa carriera quindi si risolve velocemente. Il „come“, tuttavia, non è così semplice. Ma non preoccupatevi: abbiamo riassunto per voi le informazioni più importanti per una partenza di successo nel mondo degli UX Designer.

 

Che cos’è esattamente uno UX Designer?

Lo UX Designer è responsabile della User Experience e quindi dell’esperienza di un prodotto in linea con l’applicazione. Il suo compito è di progettare un’interfaccia utente che consenta all’utente di scoprire un prodotto dall’inizio alla fine.
A tale proposito, gli UX Designer utilizzano i più svariati programmi come Photoshop, Sketch o Illustrator per creare storyboard, wireframe, mockup e sitemap e per verificare il risultato con utenti reali.

 

Qual è la differenza tra UX Design e UI Design?

UX Design e UI Design sono strettamente correlati e nelle aziende sono spesso raggruppati in un’unica area di lavoro. Effettivamente sono processi che si sovrappongono, ma sono comunque diversi. Mentre gli UX Designer si concentrano sull’esperienza dell’utente, quindi sul viaggio del utente attraverso i numerosi touch point del prodotto, il focus dello UI Designer è l’interazione dell’utente con gli elementi e riferimenti visivi del prodotto.

Prendiamo l’esempio della progettazione di un’auto. Gli UX Designer devono garantire che l’esperienza complessiva del guidare, ossia la visibilità, la seduta, la guida e il parcheggio, sia positiva per l’utente e, quindi che sia logica, intuitiva e piacevole. Lo UI Designer, invece, assicura che sia possibile un’interazione semplice tra conducente e veicolo, che ogni pulsante abbia un’icona comprensibile e che le funzioni non interferiscano tra loro e così via.

 

Wie wird man Frontend Entwickler?

Quali sono le caratteristiche di un grande UX Designer?

Gli UX Designer spesso provengono dai più svariati settori, tuttavia, per questa professione ci sono alcune caratteristiche che possono in ogni caso essere utili:

  • Passione

    Una vera e propria attrazione per il design e il modo in cui funzionano le cose sono il presupposto per una convincente presentazione del prodotto

  • Empatia

    Per progettare grandi prodotti, si devono capire i desideri e le potenziali frustrazioni degli utenti. Solo coloro che sono in grado di capire i casi applicativi reali di un prodotto, saranno in grado di produrre qualcosa in modo convincente

  • Modestia

    Lo UX Designer lavora sempre in collaborazione con diversi reparti, utenti, programmatori, dirigenti e i soggetti coinvolti. Inoltre, è necessario saper cogliere e accettare determinati feedback da tutte le parti appena menzionate

  • Spirito d’iniziativa

    È necessario perfezionarsi e poter lavorare in modo indipendente in vari campi. In questo modo, quindi, si creerà il vostro personale portfolio di UX Designer che semplificherà notevolmente il vostro ingresso nel mondo del lavoro

  • Amore per la tecnologia

    Le opportunità di sperimentare il prodotto sono in continua espansione. Solo coloro che sono realmente interessati alla tecnologia e che sono sempre al passo con le ultime novità, troveranno la loro vocazione in questa professione.


Se senti di avere tutte le caratteristiche appena descritte, allora hai i migliori prerequisiti per una lunga carriera di successo.

 

Quanto guadagna uno UX Designer?

In Italia, lo stipendio medio annuo di uno UX Designer è di € 34.765 ed è quindi molto elevato rispetto al settore. In altri Paesi europei il potenziale di guadagno è ugualmente buono. Pertanto, il reddito medio annuo di uno UX Designer è di:

  • € 48.118 in Austria
  • € 36.261 in Spagna
  • € 55.795 in Irlanda
  • € 62.853 in Danimarca

Se vuoi lavorare in altri Paesi in qualità di UX Designer, puoi avere maggiori informazioni sulle corrispondenti prospettive salariali qui.


Come si diventa uno UX Designer?

L’interesse nella formazione o nel lavoro di UX Designer è drasticamente aumentato negli ultimi mesi. La maggior parte dell’interesse proviene da laureati in studi tecnici e i graphic designer, che vogliono dare una spinta alla loro carriera, ma anche da chi lavora con la creatività nel settore pubblicitario. La buona notizia è che la domanda di UX Designer è estremamente alta in questo momento.

Tuttavia, se state avviando la vostra carriera nel settore con poca o nessuna esperienza, sarà difficile. Anche le aziende, che sono alla disperata ricerca di uno UX Designer, preferiscono candidati che abbiano le necessarie conoscenze e un significativo portfolio di progetti in UX Design. Che cosa puoi fare?

 

1 Leggi e apprendi

Informati sulla User Experience, chatta con gli esperti, ascolta podcast di settore e soprattutto: leggi!

La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani
 

Questo libro di Don Norman, ex direttore dell’Istituto di Scienze Cognitive presso l’Università della California, fornisce informazioni su come e perché alcuni prodotti entusiasmano i vostri clienti, mentre altri li rendono frustrati.  Non si tratta solo della progettazione di computer e software, ma anche di oggetti banali, come sedie e tavoli. Dopo la lettura avrai una visione completamente diversa sulla progettazione di tutte quelle cose che ti circondano nella vita di tutti i giorni.

 

Smashing UX Design

Questo è un manuale di riferimento nel settore della User Experience molto rispettato e altamente raccomandato. Offre una dettagliata panoramica sui 16 strumenti di ricerca e di progettazione dell’esperienza utente più comunemente utilizzati e una raccolta di casi di studio su progetti reali che spiegano il motivo per cui alcune tecniche sono state utilizzate in determinate circostanze.

 

Don’t Make Me Think

Questo libro dell’architetto dell’informazione e professionista di user esxperience, Steve Krug, nel 2000 è stato segnalato come un „classico“ ed è ancora considerato uno dei libri più importanti sull’usabilità Web.  Sono stati scritti altri libri di UX Design partendo da questo libro, una prova piuttosto convincente della sua validità. Da allora, Krug ha pubblicato una seconda edizione e anche un aggiornamento dal titolo “Don’t Make Me Think, Revisited”.

 

Ci sono molti altri libri consigliati da leggere sulla progettazione dell’esperienza utente, ma per partire vi raccomandiamo questi tre classici. Oltre ai libri, vi è anche una fonte pressoché inesauribile di blog di UX Designer, podcast e articoli che potete visitare durante il tempo libero.

2 Trovate un mentore con esperienza

 

Sulla strada per diventare uno UX Designer sorgeranno costantemente nuove domande. Quindi è assolutamente necessario conoscere un mentore esperto. Ma dove si può trovare una persona di questo genere?

Come prima cosa, il tuo obiettivo deve essere diventare parte della comunità di UX Designer. Cerca in meetup.com gli eventi UX locali e stabilisci i primi contatti. Anche i progettisti più esperti hanno dovuto iniziare da qualche parte. Quindi non avere paura di iniziare una conversazione e chiedere consigli.

Anche questo Thread su Quora ha qualche buon consiglio sui mentor di UX Design. Se sei più timido o hai familiarità con gli hangout online, leggi la SUX Community.

 

Scoprite gli strumenti più importanti

 

Mockup, prototipazione, wireframe, web design responsivo, e molto altro –  un’ampia conoscenza software è la base per il vostro successo come UX Designer. Ti diamo una breve panoramica dei principali strumenti di User Experience.

Wireframesketcher 

Wireframesketcher è uno strumento wireframe che può rapidamente creare con designer, sviluppatori e responsabili di prodotto wireframe, mockup, prototipi per applicazioni desktop, web e mobili. Si tratta di un’applicazione desktop e un plug-in per qualsiasi Eclipse IDE.

 

InVision

InVision è lo strumento di prototipazione più popolare al mondo. Sulla pagina di gestione del progetto di InVision potete organizzare i componenti di design in uno Status-Workflow. Potete definire le colonne per le attività e trascinare i componenti di progettazione utilizzando il drag-and-drop nella corrispondente colonna. Si può lavorare con diversi tipi di file tra cui JPG, PNG, GIF, AI e PSD. InVision ha anche integrazioni push-and-pull con applicazioni come Slack, Dropbox, Box, Trello, JIRA e molte altre.

 

Adobe Experience Design

Con Adobe XD è possibile creare, riutilizzare e remixare materiale vettoriale e di immagine, per creare wireframe, layout delle schermate, prototipi interattivi ed elementi pronti per la produzione nella stessa app. Un grande vantaggio è la possibilità di integrare altri prodotti Adobe, come Photoshop o After Effects.

 

Sketch

Sketch è per molti versi simile a Photoshop, ma ha anche alcune caratteristiche molto pratiche. Le forme vettoriali di Sketch si possono facilmente adeguare a stili, dimensioni e layout che cambiano così da risparmiarvi un sacco di tempo in adeguamenti manuali. Il Workflow completamente basato su vettori di Sketch rende facile creare design belli e di alta qualità dall’inizio alla fine.

 

Dribbble

Dribbble si descrive come la patria dei migliori designer al mondo e offre una selezione virtualmente infinita di vetrine creative e opzioni di visual design.

 

 

 

 

4. Inizia la tua formazione

Un buon corso di UX Design vi prepara sui principali concetti, strumenti e risorse di UX Design e vi consente di esercitarvi in un ambiente pratico.

Talent Garden Innovation School offre  il Master UX Design a Milano e a Roma.  

L’unico percorso formativo non convenzionale, riservato a 20 studenti, che in 12 settimane di full immersion e 6 mesi di stage garantito e retribuito ti permette di acquisire le competenze necessarie per il tuo futuro da UX Designer, l’esperto in grado di progettare e definire l’esperienza dell’utente all’interno di spazi complessi, non solo virtuali, ma anche fisici.

Abonniere unseren Newsletter

Bleibe auf dem Laufenden mit den aktuellsten News