TAG books: la prima collana italiana di libri dedicati all’innovazione digitale

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano.

Disponibili online e nelle migliori librerie di tutta Italia, i TAG books sono la prima linea italiana di libri nata per diffondere la cultura dell’innovazione digitale attraverso un linguaggio accessibile anche ai “non addetti ai lavori”. La collana, curata da Alessandro Rimassa, Co-fondatore di Talent Garden Innovation School, è stata realizzata in collaborazione con Egea, la casa editrice e libreria dell’università Bocconi. In una raccolta di 14 volumi parliamo di Digital Transformation, Digital Economy ma anche Data Science e Marketing & Comunicazione. Scopriamoli tutti:

 

Digital Transformation

1. Human-centered work

Il lavoro chiede oggi di far leva su qualità e autenticità: non si tratta più di estrarre valore dai lavoratori, ma di focalizzarsi sul valore che possiamo dare loro. Le persone offrono il meglio di sé quando si sentono realizzate, credono in ciò che fanno e hanno il supporto per crescere. Serve un nuovo paradigma di leadership, che tratti i collaboratori come adulti, responsabilizzando ciascuno a partire da una cultura condivisa e non imponendo regole, così da garantire crescita professionale continua, disponibilità di strumenti all’avanguardia e un ambiente stimolante. Non contano più le attività ma i risultati, e il modo creativo per raggiungerli diventa area di totale autonomia. Il libro propone soluzioni e strumenti per affrontare un cambiamento che è prima di tutto personale e culturale, finalizzato a creare un contesto in cui le persone possano esprimere la versione migliore di sé – unico modo per raggiungere e mantenere il successo.

Autore: Edoardo Turelli

Attualmente VP Engeneering di Hadean, Edoardo ha creato le metodologie «Tetromino planning» e «six-weeks Squad», pensate per diffondere l’innovazione digitale. Edoardo è, inoltre creatore di Flux, una reader app vincitrice di numerosi premi grazie agli oltre 100.000 download e Founder & CTO di Koinup, un social media con focus sul mondo digitale in seguito acquisito da ExitReality.

👉 Acquista Human Centered Work su Amazon

2. Collaborative company

Social media e piattaforme digitali hanno radicalmente cambiato il nostro modo di vivere e lavorare. Intelligenza collettiva, crowdsourcing, coinvolgimento dei dipendenti e community di consumatori generano nuove fonti di guadagno, riducono i costi operativi e abilitano una relazione più significativa con il mercato. Partecipare ai nuovi ecosistemi collaborativi introduce però sfide e opportunità che non tutte le aziende sono pronte a cogliere: come ottimizzare la conoscenza e lavorare con processi difficilmente ripetibili? Come migliorare l’efficienza in un mondo in costante cambiamento? Come raggiungere un coinvolgimento esteso e direzionarlo verso risultati di business? Come costruire un’azienda agile e in costante apprendimento? Il libro suggerisce un nuovo modo di fare impresa, supportato dalle piattaforme digitali, ma incentrato sui bisogni delle persone e su comportamenti orientati alla community.

Autore: Stefano Besana

Digital Organisation Strategist per gli ultimi 14 anni, Stefano è stato coinvolto in numerosi ambiti al fine di migliorarne i sistemi organizzativi: digital workplace, digital transformation, social business strategy,  customer engagement, social CRM, intranet 2.0, social learning,  open innovation, collaborative solutions. Stefano è inoltre professore presso diverse Business School e università (Politecnico di Milano, Università Cattolica di Milano, Sole24Ore Business School) dove insegna social media management, brand positioning e digital technologies applicate a diversi campi del business.

👉 Acquista Collaborative Company su Amazon.

3. Agile Company

Spesso le aziende vogliono diventare agili, senza tuttavia comprendere esattamente che cosa significhi. Alle prime difficoltà le false aspettative cadono, lasciando la sensazione che un cambiamento culturale non sia possibile e che l’agilità sia una pura illusione. L’agilità, al contrario, è un’occasione per aumentare produttività, qualità, tasso di innovazione e speed-to-market, a patto di essere consapevoli che le persone e le loro interazioni valgono più che i processi o gli strumenti gestionali. Il pensiero agile, da peculiarità dell’industria del software, si è diffuso in settori molto diversi, stimolando la capacità di reagire ai cambiamenti, adattarsi ed evolvere con la stessa rapidità con cui evolvono le esigenze degli utenti, la tecnologia e il mercato. Non serve essere «nati agili» per capire i benefici di questa transizione: tra adottare l’agilità e diventare agili si gioca oggi la sfida per le organizzazioni e i loro leader.

Autori: Marco Dussin e Ivano Masiero

Ingegneri informatici, si occupano di consulenza strategica e formazione in ambito agile. Aiutano le organizzazioni a
definire strategie per migliorare il modo in cui le persone lavorano e realizzano idee.

👉 Acquista Agile Company su Amazon.

4. Digital Transformation

La digital transformation è una strada che garantirà futuro alle aziende, sotto la guida delle persone. Non è un cambiamento tecnologico, ma un nuovo approccio che – attraverso la tecnologia – cambia in maniera profonda il modo di fare impresa. Dietro le parole si apre un universo in cui fisico e digitale convergono, che si parli di economia, ambienti o relazioni. Il cambiamento, continuo e veloce, tocca tutte le componenti del business: processi, organizzazione, produzione, distribuzione, comunicazione, fino ai modelli stessi che definiscono nuove value proposition, trasformando l’impresa in piattaforma. Muta l’approccio al lavoro e il concetto di leadership è ridefinito dalla centralità delle persone e da una nuova cultura dell’innovazione. Si afferma un inedito paradigma di impresa basato sui dati e capace di offrire soluzioni centrate sui bisogni individuali.

Autore: Alessandro Braga

Alessandro ha studiato Fisica per poi dedicarsi all’Informatica applicata al Business. Da oltre 12 anni matura due grandi passioni: supportare le idee innovative cercando di renderle uniche e sostenibili attraverso la creazione di business model, e facilitare lo sviluppo di organizzazioni e processi che siano in grado di incrementare la produttività e la competitività delle imprese.

👉 Acquista Digital Transformation su Amazon.

5. Future Health

Quindici anni fa per ottenere la sequenza del genoma umano occorrevano quasi 100 milioni di dollari: oggi ne bastano 1000. La riduzione esponenziale dei costi è il risultato positivo di una progressiva convergenza tra scienze della vita e informatica, tra fisica e ingegneria. Questa evoluzione va ora a toccare la ricerca medica in modi inaspettati: l’effetto della digitalizzazione e personalizzazione è dirompente anche in tema di salute, con lo sfruttamento dei big data e le capacità di calcolo dei moderni computer. Empowered patient, remote care, robot che migliorano interventi e protesi, sensori e stampa 3D, intelligenza artificiale applicata alle decisioni mediche: è la grande rivoluzione delle scienze della vita, che migliorerà la nostra esistenza, allungandone la durata.

Autore: Gabriele Grecchi

Gabriele ha alle spalle una carriera di 10 anni come macroeconomic strategist da Credit Suisse. Ha in seguito deciso di dedicarsi al mondo dell’ingegneria e della biologia, fondando Silk Biomaterials, una startup medtech.

👉  Acquista Future Health su Amazon.

 

Science & AI

6. Quantum Computing

Il quantum computing è un nuovo paradigma tecnologico, potenzialmente in grado di rivoluzionare il modo di elaborare le informazioni. Basato sulla meccanica quantistica – uno dei pilastri della fisica moderna – ne applica le proprietà all’architettura dei calcolatori, segnando nella ricerca medica, nelle telecomunicazioni, nell’intelligenza artificiale e nella tecnologia militare una discontinuità che apre la strada alla soluzione di problemi prima difficilmente trattabili. Dopo due decenni di ricerca di base e applicata, assistiamo oggi a una fase di trasferimento tecnologico e commercializzazione: fondi di venture capital e governi iniziano a investire somme significative nel settore. La curva dell’innovazione vive un’importante accelerazione, così come le sue implicazioni politiche ed economiche.

Autore: Raffaele Mauro

Appassionato di tecnologia, finanza e geopolitica, Raffaele è il Managing Director di Endeavor Italia, organizzazione che supporta le imprese ad alta crescita su scala internazionale. In precedenza ha lavorato in istituzioni finanziarie come Intesa Sanpaolo e nei principali fondi di venture capital italiani come United Ventures e P101. Membro della Kauffman Society of Fellows, ha ottenuto l’MPA ad Harvard con specializzazione in finanza internazionale, il dottorato di ricerca in Bocconi ed il GSP presso la Singularity University nel campus NASA Ames. 

👉 Acquista Quantum Computing su Amazon.

7. Smart Data

Le nostre vite sono pervase dai dati che noi stessi produciamo interagendo sui social e con i nostri device. «Siamo fatti della stessa sostanza dei dati», direbbe oggi Shakespeare: su Facebook, Twitter e WhatsApp, la nostra vita sociale non è altro che una montagna di informazioni che aspetta di essere analizzata. Anche le aziende producono e accumulano dati di ogni tipo. Ed è in arrivo la nuova ondata dell’internet of things, degli oggetti connessi, che farà crescere esponenzialmente l’universo digitale. Per entrare in questo mondo non basta la tecnologia, occorre un nuovo tipo di scienza: la data science. I dati guidano la digital transformation delle aziende e promettono di diventare il petrolio che alimenterà business innovativi e addestrerà le emergenti intelligenze artificiali. Il futuro apparterrà a chi sarà in grado di gestire questa massa di dati e soprattutto a chi riuscirà a estrarne il potenziale valore con i più avanzati algoritmi di machine learning.

Autore: Alessandro Chessa

Alessandro è PhD in Fisica Teorica e docente di Big Data Analysis presso la Luiss. Ha studiato Meccanica Statistica all’International Center for Theoretical Physics di Trieste e ha lavorato all’Istituto dei Sistemi Complessi presso La Sapienza di Roma.

👉 Acquista Smart Data su Amazon.

8. Artificial Intelligence

Il progresso dell’intelligenza artificiale è veloce, sostenuto dall’aumento della quantità di dati rilevanti, dal crescere della capacità di calcolo, dalla condivisione della ricerca. Presto l’AI sarà lo strumento più potente a disposizione di uomini e dorme. Sapere dove già funziona, quali sono i suoi limiti, quali le competenze che richiede, come gestirne i rischi mantenendo al centro l’essere umano, che cosa serve per applicarla e come partire: queste le condizioni per comprenderla e utilizzarla al meglio. Senza timore, perché non esiste un’intelligenza artificiale capace di sostituirsi a noi, piuttosto esiste la possibilità di svilupparne una che ci aiuterà a migliorare e semplificare parecchie cose. In questa direzione, il libro rappresenta un tassello importante per capire un pezzo di futuro (tecnologico) e dibattere un pezzo di presente (umano).

Autore: Alessandro Vitale

Alessandro fa parte della Task Force sull’Intelligenza Artificiale dell’Agenzia per l’Italia Digitale ed è anche CEO & Chief Data Scientist di Optimist AI, una società che si occupa di Big Data e Analisi predittive e CEO & Founder di Conversate, anch’essa attiva nel campo dell’AI. 

👉  Acquista Artificial Intelligence su Amazon.

 

Digital Economy

9. App Economy

Oggi sembra normale ma fino a ieri le app, che per mille scopi diversi utilizziamo sul nostro smartphone o tablet, non esistevano. Poi, grazie all’iPhone e all’intuizione di Steve Jobs, sono nate, per rispondere a bisogni specifici dei loro inventori. Dietro le app non ci sono colpi dì genio, ma soluzioni brillanti a problemi semplici. Alle app dobbiamo non solo una vita più facile, ma un’economia aperta e fiorente, in rapida evoluzione. Con la digital transformation il cliente ha sempre ragione, servizi un tempo per pochi diventano a portata di molti, la disoccupazione trova una risposta nei nuovi gig job e ognuno di noi recupera tempo per le proprie passioni. Accessibilità e innovazione diventano sinonimi e – risvolto umano della tecnologia – permettono lo sviluppo di una società più equa e inclusiva.

Autore: Matteo Sarzana

Matteo inizia la sua carriera lavorando in Y&R e nella controllata VML (agenzia digitale del gruppo Y&E) della quale ha contribuito al lancio nel mercato italiano. Nel 2014 ha ricoperto il ruolo di General Manager con responsabilità per il continente europeo in Zooppa, la startup nata in H-Farm alcuni anni fa che si occupa di content creation crowdsourced. Nel 2015 inizia il suo percorso in Deliveroo come General Manager Italia e dà vita alla sede locale della maxi startup britannica del food delivery.

👉 Acquista App Economy su Amazon.

10. Retail Next

Davanti a uno scaffale, fisico o digitale, non siamo più quelli di una volta. Un groviglio di cambiamenti tecnologici, economici e culturali ha portato alla nascita di una nuova generazione di consumatori: persone iper-connesse, dallo stile di vita fluido, consapevoli del valore delle proprie scelte, alla ricerca continua di nuove esperienze e relazioni. In ogni settore, dalla GDO al banking, il retail è territorio di confine dove consumatori e brand, fisico e digitale si scontrano, sprigionando una grande energia creativa. Dall’osservazione di esperimenti e innovazioni emergono trend e scenari che definiscono il rapporto tra persone, spazi, esperienze e organizzazioni, contribuendo a disegnare le strategie per guidare il cambiamento della shopping experience.

Autori: Stefano Daelli, Massimo Gennarelli e Valentina Lunardi

Stefano ricerca, scrive e lavora nell’intersezione tra trend di consumo, nuovi modelli di business e tecnologia per aiutare aziende e brand a progettare il loro futuro. Attualmente è Partner di FUTUREBERRY ed Head of Strategy & Content di Market Revolution.

Consulente e formatore di marketing, strategia e organizzazione aziendale, Massimo incoraggia le imprese a perseguire progetti di cambiamento sostenibili per l’azienda e per le persone che vi operano. Ricopre il ruolo di Founder e Presidente di FUTUREBERRY ed è professore del Master in International Marketing dell’università Cattolica del Sacro Cuore. 

Valentina è una storyteller e ricercatrice focalizzata sulle tematiche di innovazione, tecnologia e nuovi trend con oltre 3 anni di esperienza nel mondo della produzione dei contenuti online e offline. Attualmente ricopre il ruolo di Strategist di H-Farm.

👉 Acquista Retail Next su Amazon.

11. Fintech revolution

Se pochi anni fa le carte di credito non erano così diffuse, a breve non esisteranno più, sostituite da sistemi di pagamento basati su app e smartphone. È solo uno degli effetti del fintech, neologismo nato dalla crasi di financial e technology per indicare la trasformazione tecnologica di un settore in radicale cambiamento. Grazie alla tecnologia e ai suoi sistemi di relazione disintermediata, review continua e immediatezza, abbiamo ricominciato a fidarci gli uni degli altri. Inclusione, relazione, dati, fiducia sono le nuove parole d’ordine per le startup fintech, il cui successo, nell’incrinarsi del rapporto tra banca e cliente, coincide con la capacità di rimettere al centro le persone, offrendo loro soluzioni comode, semplici e rapide. E costruire valore per le persone diventa la via per generare valore per le startup stesse.

Autore: Matteo Rizzi

Per tre anni di fila (2013-2016) Financial News ha nominato Matteo uno dei “40 manager FinTech più influenti d’Europa” e Bank Innovation lo ha nominato uno dei “30 innovatori da tenere d’occhio mentre trasformano il settore”. Nel 2015, Matteo ha creato e co-fondato www.FinTechStage.com, una piattaforma per investitori, innovatori e startup che stimolino l’innovazione FinTech globalmente ed è inoltre  Venture Partner di Neva FinVentures.

👉  Acquista Fintech revolution su Amazon.

 

Marketing & Comunicazione

12. Marketing Thinking

Sviluppo di Internet, big data e nuove tecnologie affievoliscono il ruolo del marketing in tutte le aree di ideazione, sviluppo, distribuzione e vendita dei prodotti. La visione tradizionale diventa rapidamente obsoleta e per affrontare i molteplici rischi occorrono strategie inedite, basate sul rapporto con le nuove generazioni, la centralità della persona e la psicologia. La strada per accompagnare le aziende nel futuro comincia a essere tracciata con successo da alcune imprese leader nel mondo, tra cui Amazon e Tesla, e da imprenditori brillanti e innovativi. Le loro esperienze, raccontate in questo libro, mostrano come utilizzare uno startup approach per superare lo scetticismo e comunicare in maniera autentica per trasformare le nuove generazioni di clienti in evangelisti del brand.

Autore: Alberto Mattiello

Alberto è Director del progetto ‘Future Thinking’, acceleratore internazionale d’innovazione di J. Walter Thompson e membro del comitato scientifico PMI di Confindustria con l’obiettivo di sviluppare crescita attraverso l’innovazione. Dal 2008 insegna Digital Innovation all’Università Bocconi ed è lecturer in diversi atenei incluso l’Imperial College Of London. Esperto di marketing e tecnologie, lavora come consulente per la trasformazione digitale e keynote speaker in decine di eventi internazionali su temi legati all’innovazione.

👉  Acquista Marketing Thinking su Amazon.

13. Content Strategy

Sviluppo di Internet, big data e nuove tecnologie affievoliscono il ruolo del marketing in tutte le aree di ideazione, sviluppo, distribuzione e vendita dei prodotti. La visione tradizionale diventa rapidamente obsoleta e per affrontare i molteplici rischi occorrono strategie inedite, basate sul rapporto con le nuove generazioni, la centralità della persona e la psicologia. La strada per accompagnare le aziende nel futuro comincia a essere tracciata con successo da alcune imprese leader nel mondo, tra cui Amazon e Tesla, e da imprenditori brillanti e innovativi. Le loro esperienze, raccontate in questo libro, mostrano come utilizzare uno startup approach per superare lo scetticismo e comunicare in maniera autentica per trasformare le nuove generazioni di clienti in evangelisti del brand.

Autori: Marco Alfieri, Marco Baldazzi, Corrado Paolucci

Marco Baldazzi è un giornalista con alle spalle oltre 30 anni di esperienza in media business. Ha vissuto negli stati uniti per oltre un decennio ed è stato co-found dell «Europa partnership» tra sei giornali europei: La Stampa, Le Monde, El País, The Guardian, Gazeta Wyborcza e Süddeutsche Zeitung. Oggi ricopre il ruolo di EVP, Direttore della Comunicazione in ENI. 

Corrado ha alle spalle una carriera come content creator e dopo aver lavorato per oltre dieci anni nei campi di agenzie creative, social media, PR ed eventi, attualmente ricopre il ruolo di Content Strategy & Newsroom Manager in ENI. 

👉  Acquista Content Strategy su Amazon.

14. Internet of Humans

Progettare sulle reali esigenze e comportamenti di ognuno non è compito riservato ai designer, ma la sfida che attende oggi ogni imprenditore e manager. Una rivoluzione inarrestabile ci pone davanti un futuro sempre più mix di tecnologie e umanità, in cui a sopravvivere saranno aziende, prodotti e servizi in grado di intercettare e soddisfare i bisogni individuali. Internet of Things e tecnologie intelligenti hanno radicalmente cambiato il mondo della progettazione, esaltando la centralità dell’umano: tra interaction design e user experience, il digitale può davvero migliorare le nostre vite, spingendo il design fuori dalla propria comfort zone. Fare design diventa così progettare oggetti storyteller, auto a guida autonoma e creature aumentate dalle molteplici forme.

Autore: Leandro Agrò

Con un’esperienza quindicennale in Interaction Design (IxD), sia come progettista che come manager, Leandro Agrò è ora Global Director – User Experience presso Publicis Healthware (PHCG). Fin dall’inizio della sua carriera Leandro si è dedicato all’Interaction Design e ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo di una vasta gamma di progetti ad alto impatto digitale. E’ organizzatore di Frontiers of Interaction e uno dei 14 Visionari scelti per immaginare il Futuro dell’Italia nel 2050, alla Biennale di Architettura di Venezia. La sua leadership e il suo lavoro innovativo sono stati riconosciuti da numerose organizzazioni: è stato incluso nella Index 2009 dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) e nello stesso anno il New York Times ha inserito la sua applicazione per iPhone “WideNoise” nelle “Top10 Internet of Things Products”.

👉  Acquista Internet of Humans su Amazon.

Suscríbete a nuestra newsletter

Mantente al día de nuestras novedades