Master IoT – Talent Garden Cosenza

Antonio, aspirante naturalista ma fortemente portato alle relazioni, ha trovato nell’azienda Caliò la sua stabilità. È cresciuto con il crescere dell’azienda e ha vissuto l’impresa negli anni in cui fedeltà, devozione e attaccamento erano fondamentali. Marco, aspirante ingegnere informatico da quando aveva 2 anni, cresciuto negli anni del boom di internet e delle reti, non poteva perdere tempo in lauree e ha iniziato un percorso che in poco tempo, e attraverso sei aziende, lo ha visto passare da Rende a Catanzaro, a Lamezia, a Milano, dove lavorava in Accenture come IT Associate Manager, fino a Modica dove ricopre il ruolo di IT Manager in una tra le più grandi aziende siciliane. Due generazioni diverse, due percorsi professionali e formativi avvenuti in contesti differenti, ma contaminati tra di loro, se non altro per il fatto che i nostri due ospiti sono padre e figlio! Né Antonio né Marco hanno conseguito titoli di laurea e quando gli abbiamo chiesto se questo abbia comportato delle difficoltà durante il loro percorso loro ci hanno risposto che non è tanto il titolo quanto la formazione continua e che è sempre la curiosità e la fame di imparare a fare la differenza. Tonino aggiunge: capite cosa volete fare da grandi e portatevi a casa la formazione specifica di base oltre al metodo di studio, Marco non si pente di aver lasciato l’università ma se tornasse indietro porterebbe a termine il suo percorso. Una piacevole chiacchierata nella quale abbiamo parlato anche di pro e contro del lavorare in grandi realtà aziendali piuttosto che nelle piccole, abbiamo chiesto ad Antonio se si sia mai pentito di essersi trasferito al Nord e a Marco di esser tornato al Sud… scopri l’intera intervista qui!

Master IoT – Talent Garden Cosenza

Inscrivez-vous à notre newsletter

Restez informé des dernières nouvelles