La startup Agricolus vince la 1776 Challenge Cup Milano 2017

Condividi
1 min lettura
Eventi

Dopo il successo dell’anno scorso, il 15 giugno Talent Garden Milano Merano ha ospitato ancora una volta il concorso globale 1776 Challenge Cup. Organizzata dall’incubatore e seed fund con sede in USA, la competizione è rivolta a tutte le startup più innovative e promettenti in settori quali salute, istruzione, energia, trasporto, sostenibilità e food. Quest’anno sono state settantacinque le città in tutto il mondo ad accogliere la prima fase di selezione, e dunque a scegliere la startup migliore che parteciperà alla fase finale a New York.

È stata una serata unica: la sala era animata da un’energia palpabile e dalla voglia collettiva di cambiare il mondo con il potere della creatività. Una alla volta, ciascuna delle 19 startup è salita sul palco per presentare la sua idea innovativa con un pitch di due minuti cronometrati, seguito poi dalle domande dei giudici, i quali alla fine della serata si sono radunati per scegliere la startup vincitrice.

Quest’anno la nostra giuria era composta da veri guru dell’innovazione. A scaldare le sedie della prima fila c’erano Pierluigi Lauriano di Deliveroo, Layla Pavone di Digital Magics, Anna Testa di Cisco e Alessandra Ferrari di Eni; oltre ai volti familiari di Massimo Temporelli di TheFabLab e Andrea Porcu, General Manager Campus Unit di Talent Garden.

La giuria ha deciso di assegnare la vittoria ad Agricolus, startup presentata dal Co-founder e CEO, Andrea Cruciani, focalizzata nel rendere strumenti AgriTech accessibili agli agricoltori per ottimizzare la produzione agricola con meno sprechi. Ora Andrea avrà la possibilità di volare a New York per competere con altri player dell’innovazione provenienti da tutto il mondo, concorrere per il montepremi e il titolo di Challenge Cup Champion!

Non ci resta che augurare in bocca al lupo ad Agricolus!