Connected City: annunciati i progetti selezionati per la sperimentazione

Condividi
2 min lettura
Innovazione
Connected City

Kimap-Data, Goover, ForTune Podcast, PickMeApp, Mobility, WiseTown i progetti entrati nella fase finale del nostro programma di Open Innovation che avranno accesso ad un percorso di sperimentazione con investimenti fino a 150 mila euro

Oggi più che mai è necessario riconoscere e mettere a fattor comune progetti in grado di migliorare e semplificare la vita del cittadino mettendo allo stesso tavolo aziende, istituzioni e innovatori. Come promotori di Connected City abbiamo coinvolto grandi aziende come Iren, Links Foundation, Mini, Reale Mutua, Intesa Sanpaolo, Siemens, Ferrovie dello Stato Italiane e Digital Magics, che contribuiscono allo sviluppo dei progetti mettendo a disposizione fino a 150mila euro di investimenti ma soprattutto dataset, API e un programma di mentorship.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Commissione Europea e delle istituzioni del territorio, Camera di Commercio di Torino, Agenzia della Mobilità Piemontese, Università di Torino, Città di Torino e Regione Piemonte, quest’ultimi due tra i primi in Italia a rendere accessibili i dati a loro disposizione.

SELECTION DAY – 5 DICEMBRE

La giornata di lancio del programma, svolta lo scorso 6 giugno, ha visto la partecipazione di oltre 400 protagonisti della città tra istituzioni, aziende e innovatori, che hanno contribuito alla definizione del nuovo “Manifesto” condiviso delle città connesse, le cui parole chiave sono legate alla cultura digitale e alle tecnologie emergenti: maggiore accesso ai dati, Intelligenza Artificiale, IoT, sostenibilità, connettività real-time e coesistenza uomo-macchina.

Ospiti della serata, Dominic Campbell, founder di FutureGov, organizzazione che ha l’obiettivo di portare il digitale e il design nel cuore della trasformazione del governo, e Luca Ballarini, Designer con una forte vocazione per l’urbanistica, fondatore e direttore creativo di Bellissimo, promotore di “Torino Stratosferica”.

I FINALISTI DI CONNECTED CITY 2018

Cinque i progetti, ritenuti con il maggior potenziale di crescita, fattibilità e impatto sulla città, nominati vincitori della prima edizione di Connected City, che avranno accesso alla fase di sperimentazione della durata di 6 mesi.

I vincitori sono stati selezionati, tra i 15 migliori progetti arrivati alla fase finale, dopo un processo di valutazione svolto prima da una giuria di 40 professionisti sulla piattaforma web Call4Project e, nella giornata conclusiva, da un advisory board composto da partner e innovatori.

Questi i vincitori Connected City 2018: 

  • Vincitore per la challenge “Bright Urban Life” promossa da Mini: ForTune Podcast, piattaforma di podcast in pillole da tre minuti, di alta qualità, senza interruzioni.
  • Vincitore per la challenge “Movability” promossa da Links: Mobility, soluzione di mobilità urbana intelligente, collettiva e door to door per bambini, anziani e disabili abitanti di città medio-piccole.
  • Vincitore per la challenge “Mobilità intermodale” promossa da Gruppo Ferrovie dello Stato: WiseTown, ecosistema di applicazioni e strumenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini in un ambiente collaborativo.
  • Vincitori sia per la challenge “Navigator”, promossa da Reale Group, sia per “Connected”, promossa da Digital Magics: Kimap-Data, applicazione che permette all’utente disabile motorio di raggiungere un punto qualsiasi all’interno di una città, percorrendo il tragitto più “accessibile” e Goover, app che trova i percorsi senza barriere architettoniche, dà voce alle segnalazioni e aggrega i luoghi accessibili per renderli disponibili agli utenti.

Scopri di più su Connected City: https://connectedcity.talentgarden.org/