Oltre 1.500 partecipanti a Futureland 2018, il nostro grande evento dedicato alle tecnologie emergenti

Condividi
1 min lettura
Innovazione
Futureland 2018

Blockchain, intelligenza artificiale e immersive technology attirano oltre 1.500 imprenditori, professionisti e innovatori

Al via una partnership per portare alcuni contenuti dell’evento all’ Artificial Intelligence Summit di Dongguan il prossimo dicembre

Si chiude con importanti numeri di affluenza e grande coinvolgimento del pubblico presente la seconda edizione di Futureland, il nostro grande evento dedicato alle nuove frontiere delle tecnologie emergenti Blockchain, Intelligenza Artificiale e Immersive Technology (Realtà Aumentata, Realtà Virtuale e rispettive applicazioni).

Frontiere che vanno esplorate, capite e su cui investire, come ha sottolineato anche il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, in visita nella giornata di chiusura.

L’alto profilo degli speaker nazionali e internazionali che dal palco principale hanno condiviso le proprie conoscenze ed esperienze con il pubblico e l’Experience Area, lo spazio dove i partecipanti hanno potuto sperimentare l’innovazione, conoscere nuove realtà imprenditoriali e partecipare a tavoli di discussione, hanno decretato il successo del format, che già per la prima edizione si era guadagnato il BEA (Best Event Award).

Sono stati oltre 1500 gli imprenditori, professioni e gli innovatori registrati nelle due giornate. Un pubblico di business qualificato che conferma l’elevato bisogno di approfondimento e conoscenza degli impatti e delle opportunità offerte alle aziende e organizzazioni dall’integrazione e utilizzo delle tecnologie presentate e discusse. Un bisogno che accomuna indifferentemente tutti i mercati a livello globale e, per questo, Futureland – date le importanti conferme sul format registrate quest’anno – ha avviato la sua prima partnership all’estero per portare alcuni contenuti dell’evento all’Artificial Intelligence Summit di Dongguan i prossimi 11 e 12 dicembre.

Futureland 2018 è stato reso possibile grazie al supporto dei main partner Be, Intesa Sanpaolo, Randstad, A2A, Fastweb, dei partner Digital Magics, Poste Italiane, Eni, IBM, MSD, Electrolux, Generali Italia, Alkemy, Lavazza, Realmore, Docebo e i media partner Sky e RDS.