Inaugura Talent Garden Isola, il nostro campus dedicato al Foodtech

Condividi
10 min lettura
Innovazione

Possiamo finalmente festeggiare insieme l’inaugurazione del nuovo Campus Isola, il primo spazio di Talent Garden dedicato al Foodtech e alla Sostenibilità.

Il nuovo spazio, situato all’interno del palazzo della Regione Lombardia, con una superficie di 2.000 mq2 offre postazioni di lavoro a 180 professionisti e al suo interno sono presenti anche 2 aule per i corsi della Innovation School, la scuola di formazione di Talent Garden dedicata al mondo dell’innovazione e del digitale. 

Sono già oltre 30 le startup presenti e attive all’interno del Campus Isola. Si tratta delle realtà più interessanti nell’ecosistema italiano ed europeo, che operano nel mondo del foodtech dalla produzione alla distribuzione, dal packaging al marketing.

Al progetto hanno già aderito importanti partner istituzionali nazionali e locali, gruppi industriali ed editoriali, società di consulenza e innovazione tecnologica quali Accenture, Blu1877 (Barilla), Coldiretti, Eataly, Electrolux, Future Food Institute, Gambero Rosso, Lavazza, Unilever, VarGroup, che riconoscono a Talent Garden la capacità di creare ambienti di lavoro percorsi da un flusso continuo di idee innovative. All’interno del Campus agiranno, fianco a fianco, le startup più innovative del settore e le principali corporate presenti in Italia attive all’interno del mondo del food. Insieme potranno realizzare e partecipare a progetti di sviluppo, formazione e trasformazione digitale, idee di business ed eventi legati al mondo foodtech e della sostenibilità.

Il foodtech è la tecnologia più antica del mondo, la storia dell’uomo è avanzata evolvendo i processi e le tecniche di produzione ma oggi il tema non è più solo dar da mangiare a tutti ma come farlo senza distruggere il pianeta. Nel 2050 sulla terra ci saranno quasi 10 miliardi di persone e lo sviluppo come è stato interpretato fino ad oggi, non è più sostenibile. Per questo, come attori attivi dell’ecosistema di innovazione e del digitale, abbiamo deciso di investire in questa direzione. Sebbene infatti, l’Italia sia il terzo ecosistema europeo per investimenti dietro a UK e Francia, l’Europa rappresenta solo il 9% dei finanziamenti mondiali in ambito foodtech” commenta Davide Dattoli, Founder e Ceo di Talent Garden. “Il nostro obiettivo è quello di contribuire a colmare il ritardo culturale che esiste in Italia sul tema dell’innovazione digitale e che rende difficile il dialogo tra le grandi corporate del food – e non solo – e le startup del settore e di favorire l’interesse degli investitori. Ci sentiamo stimolati e accogliamo positivamente la costituzione del Ministero dedicato all’Innovazione Tecnologica e alla Digitalizzazione, istituito dal nuovo Governo. E’ un passo fondamentale e tangibile verso un cambio di cultura e un’apertura verso la digital transformation necessaria alla crescita del Paese”.

Sarà un Advisory Board composto dal top management delle aziende ad affiancare il management del Campus per lo sviluppo di attività e di mentoring per le startup e i professionisti che animeranno il Campus. Fanno parte dell’Advisory Board: Gianfranco Chimirri – Direttore Risorse Umane e Comunicazione di Unilever Italia, Sergio Cravero – Chief Marketing Officer Lavazza, Paolo Cuccia – Presidente del Gambero Rosso, Marcello Dalla Costa – Managing Director Consumers Goods & Services lead for ICEG, Francesca Moriani – CEO VarGroup, Andrea Guerra, CEO Eataly, Michela Petronio, Research Vice President heading the Global Discovery Center at Barilla G.& R. F.lli Italy, Ettore Prandini – Presidente di Coldiretti, Sara Roversi – Founder di Future Food Institute, Manuela Soffientini – Presidente e Ceo Electrolux Appliances S.p.a.

“Siamo molto orgogliosi che alcuni tra i più importanti nomi del panorama food italiano abbiano scelto di far parte di questo nostro nuovo progetto: la loro presenza ha stimolato la costituzione di un advisory board che ci aiuterà a condividere know how e a indirizzare le attività di questo Campus. Siamo altresì contenti che il nostro Campus si sia già popolato di alcune tra le startup più innovative dell’ecosistema italiano ed europeo. Il valore aggiunto di Talent Garden sta nella capacità di creare cultura, network e relazioni e il Campus Isola vuole quindi essere la casa italiana dell’innovazione legata al foodtech e alla sostenibilità. Il nostro obiettivo concreto è favorire il processo avvicinando le Corporate alla community internazionale degli innovatori presenti nei nostri campus in Europa” commenta Lorenzo Maternini, Vice President Global Sales & Country Manager Italy Talent Garden. “A livello culturale, inoltre, agiremo anche attraverso la formazione, introducendo corsi specifici all’interno dell’Innovation School che all’interno del campus si impegnerà per formare i professionisti del food di domani”. 

Il Campus: le caratteristiche

Il nuovo campus, cha ha comportato un investimento di 1.5 milioni di euro, è situato all’interno del Palazzo della Regione Lombardia nel quartiere Isola e si aggiunge ai 2 già attivi di Via Calabiana e di via Merano, che ospitano ad oggi oltre 500 professionisti e che rappresentano già due punti di riferimento per il mondo dell’economia digitale e dell’innovazione cittadina e nazionale.

Il Campus di Milano ha una superficie di 2.000 mq e Isola offrirà postazioni di lavoro per circa 180 professionisti di startup, aziende, incubatori, venture capital, università e realtà del mondo food tech e sarà al contempo un luogo di condivisione e networking. Al suo interno saranno presenti anche spazi dedicati all’ Innovation School, la scuola di formazione di Talent Garden dedicata al mondo dell’innovazione e del digitale per formare la nuova generazione di professionisti del food italiani.

I Campus di Talent Garden sono presenti in 23 città e 8 paesi europei e fa seguito alla recente importante raccolta da 44 milioni di euro ottenuta di recente da Talent Garden e si inserisce all’interno di un processo di sviluppo che vedrà protagonista Talent Garden da oggi ai prossimi anni con l’obiettivo di diventare la realtà di riferimento nel mondo dell’innovazione digitale a livello europeo.

I Partner di Talent Garden che agiranno nel Campus di Isola

 

Accenture
Accenture è un’azienda leader a livello globale nel settore dei servizi professionali, che fornisce una vasta
gamma di servizi e soluzioni nei settori strategy, consulting, digital, technology e operations.

Angelo D’imporzano, Responsabile Consumer Industries Accenture per l’Europa: “Lo sviluppo e l’adozione
di tecnologie digitali in grado di innovare il settore alimentare lungo tutta la catena richiede
necessariamente un approccio sistemico. Accenture sostiene il lancio di Talent Garden Isola, coerentemente
con il proprio impegno costante a portare l’innovazione nelle imprese italiane, attraverso il dialogo e la
collaborazione con le start up e investendo nella formazione di nuovi talenti, fondamentali per stimolare
l’evoluzione del settore. Il Digital District di Milano si arricchisce oggi di un nuovo tassello, confermando la
visione di Accenture che già nel 2017 proprio qui ha stabilito un centro di innovazione globale (ACIN)
dedicato alle eccellenze italiane”.

Blu1877 (Barilla)

Blu1877 è lo strumento di Open Innovation e Venture Capital di Barilla dedicato a supportare le nuove idee imprenditoriali nel settore food

Michela Petronio, Research Vice President heading the Global Discovery Center at Barilla G.& R. F.lli Italy: “Siamo entusiasti di partecipare al lancio di Talent Garden Isola. Abbiamo fondato Blu1877 proprio per favorire il dialogo e la collaborazione fra le nuove generazioni di innovatori e Barilla, un’azienda con una grande storia e tradizione in campo alimentare. Insieme infatti condividiamo le grandi responsabilità legate allo sviluppo di un ecosistema e di una comunità che garantiscano un futuro di cibo sano e sostenibile per tutti“.

Coldiretti

Con 1,6 milioni di associati la Coldiretti è a più grande Organizzazione agricola italiana ed europea a cui fanno capo la maggioranza assoluta delle imprese che operano nell’agricoltura italiana e circa il 70 per cento degli iscritti alle Camere di Commercio tra le organizzazioni di rappresentanza. La Coldiretti è una organizzazione in crescita che ha esteso la propria rappresentanza dalle imprese singole alle cooperative, dal settore agricolo a quello della pesca, dall’agricoltura tradizionale alla filiera agroalimentare con il suo nuovo ruolo di sindacato imprenditoriale di filiera ed il progetto per una Filiera Agricola tutta Italiana. 

Veronica Barbati, Presidente Nazionale Coldiretti Giovani: “Coldiretti è particolarmente attiva sul fronte dell’adozione e diffusione delle innovazioni tra le imprese agricole a sostegno delle esperienze di Agricoltura 4.0, dai sistemi gps all’utilizzo dei droni, dai sensori nei campi alle etichette intelligenti fino ai sistemi di avanguardia nella produzione ecocompatibile. I vantaggi vanno dalla maggior efficienza produttiva e qualitativa alla riduzione dei costi e dell’impatto ambientale con minor utilizzo di sementi, fertilizzanti, agrofarmaci, acqua di irrigazione, carburanti, lubrificanti. Esiste però ancora un pesante “digital divide” da colmare tra città e campagna dove le opportunità delle nuove tecnologie rischiano spesso di non essere colte a causa dei ritardi nell’espansione della banda larga nelle zone interne e montane”. 

Eataly

Eataly offre una selezione dei migliori prodotti di piccoli produttori artigianali a prezzi sostenibili. L’obiettivo principale è aumentare la percentuale di chi mangia in modo consapevole, scegliendo prodotti italiani di alta qualità, con particolare attenzione all’origine e alla lavorazione delle materie prime, nella convinzione che “mangiare bene aiuta a vivere meglio.

Andrea Guerra, CEO Eataly: “Attraverso la collaborazione con Talent Garden, Eataly Smeraldo diventa un luogo di condivisione di progetti innovativi che contribuiranno a ridisegnare il nostro futuro nel nome della sostenibilità. Far parte di questa rete di competenze ci stimola al confronto quotidiano con i giovani talenti che si misurano in un panorama internazionale in continua evoluzione.”

Electrolux

Electrolux è una società produttrice leader a livello mondiale nel settore degli elettrodomestici sviluppati sulla base delle suo ampio know-how delle esigenze dei consumatori e in stretta collaborazione con utenti professionisti. Electrolux offre soluzioni innovative e sofisticate per l’uso privato e professionale tra cui si annoverano frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, cucine, aspirapolvere, impianti di climatizzazione e piccoli apparecchi. Con i marchi molto apprezzati quali Electrolux, AEG, Zanussi, Frigidaire ed Electrolux Grand Cuisine, l’impresa vende ogni anno oltre 50 milioni di prodotti a clienti in più di 150 mercati. 

Giovanni Pacini, Global Industrial Operations Digital Director Electrolux: “Da anni facciamo parte della community di Talent Garden, apprezzandone lo stimolo innovativo e il valore del networking orizzontale che offre. Abbiamo quindi deciso di sostenere questa nuova avventura in Talent Garden Isola perché siamo convinti di poterlo sfruttare anche verticalmente, avvicinandoci di più al nostro core business con nuovi partner foodtech, e ai consumatori, che interagiranno direttamente con i nostri elettrodomestici nel food lab, offrendo spunti per migliorare la loro esperienza in linea con il purpose di Electrolux: shape living for the better”.

Future Food Institute

Future Food Institute, fondato nel 2014 a Bologna, è oggi un intero ecosistema che fa della food innovation uno strumento chiave per affrontare le grandi sfide del futuro, parlando al mondo, ma valorizzando il territorio partendo dall’Italia.

Sara Roversi, Founder di Future Food institute: “Siamo molto contenti come Future Food Institute di raccogliere la sfida lanciata da Talent Garden nel nuovo Campus dedicato alla trasformazione tecnologica. Per agire positivamente sulla comunità allargata nel mondo che ci circonda, l’industria del food ha oggi la necessità di seguire le frontiere dell’innovazione, cogliendo dalle opportunità digital nuove sinergie e nuovi modelli di contaminazione per il futuro. Nel mondo del food, infatti, stiamo vivendo un momento di profonde trasformazioni e oggi tecnologia e digitale sono diventati le parole chiave di un nuovo rapporto con il cibo, completamente diverso rispetto al passato: grazie ad essi riusciamo a conoscere e riconoscere sempre di più quello che mangiamo, siamo in grado di ricostruire il processo di produzione dei nostri alimenti dalla terra alla tavola ma soprattutto possiamo scoprire gli impatti che il nostro modo di nutrirci genera sull’ambiente e quali soluzioni adottare per preservare la salute e gli ecosistemi del nostro Pianeta”.

 Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. 

Paolo Cuccia, Presidente di Gambero Rosso: Talent Garden: il giardino dei talenti. Questa definizione mi ha colpito subito e, dopo averne approfondito la conoscenza, ho riscontrato con grande piacere con quanta forza e coerenza questa descrizione corrisponda alla struttura di questi giovani talenti. Talent Garden attrae talenti e costituisce un ponte tra aziende importanti e mature e il mondo dei giovani professionisti. La mission di Talent Garden è coerente con la storia e la strategia del Gambero Rosso. Oggi sono sempre più i giovani che tornano all’agricoltura, riscoprono le tradizioni utilizzando le nuove ed innovative competenze digital contribuendo così al successo delle grandi eccellenze italiane e cogliendo al massimo le numerose opportunità internazionali”.

Lavazza

Lavazza, fondata a Torino nel 1895, è un’azienda italiana produttrice di caffè di proprietà dell’omonima famiglia da quattro generazioni. Fra i principali torrefattori mondiali, il Gruppo è oggi presente in oltre 90 Paesi attraverso consociate e distributori, con il 64% dei ricavi realizzato all’estero. 

Sergio Cravero, Chief Marketing Officer Lavazza: “Per Lavazza, leader italiano nel mercato del caffè e tra i principali player mondiali del settore, è un motivo di orgoglio poter contribuire con la propria expertise di oltre 120 anni alla crescita del food tech in Italia, grazie alla partnership con Talent Garden. Siamo convinti che quest’iniziativa rappresenterà un importante passo in avanti per tutto il panorama alimentare italiano, grazie a una sempre maggiore propensione all’innovazione, con l’obiettivo di rafforzare la collaborazione tra le startup e alcune delle più importanti realtà industriali del Paese”.

Unilever

Unilever  è  una  multinazionale  che  opera  nei  mercati  Food  &  Refreshment,  Home  Care,  Beauty  &  Personal   Care,  presente  in  oltre  190  paesi  in  tutto  il  mondo,  che  raggiunge  attraverso  i  suoi  prodotti  2,5  miliardi  di   consumatori  ogni  giorno. Gianfranco  Chimirri,  Direttore  Risorse  Umane  e  Comunicazione  di  Unilever  Italia:  “Da  anni  Unilever  Italia   ha  messo  al  centro  della  propria  agenda  di  crescita  un  approccio  orientato  all’open   innovation,  con   l’obiettivo   di   sperimentare  nuovi  modelli  di  business,   di  favorire  lo  sviluppo  di  nuove  competenze  e   l’imprenditorialità  di  tutte  le  sue  persone,  anche  grazie  alla  contaminazione  con  ecosistemi  esterni  e  il   mondo  delle  start  up.  Proprio  in  questa  direzione  si  inscrive  la  collaborazione  con  Talent  Garden  Italia  e  il   sostegno  al  progetto  Talent  Garden  Isola,  che  rappresenta  per  noi  il  laboratorio  digitale  per  l’innovazione   nella  nostra  divisione  Food  &  Refreshment.  Ci  immaginiamo  che  i  migliori  talenti  digitali  italiani  ed  europei   interni  ad  Unilever  ed  esterni  possano  lavorare  insieme  per  co-­‐creare  le  innovazioni  in  termini  di  prodotto,   processo,  packaging  nell’industria  alimentare  per  garantire  uno  sviluppo  sostenibile  nel  lungo  periodo”.

VarGroup

Var Group è uno dei principali partner per l’innovazione del settore ICT. Sostiene la competitività delle imprese grazie a Made in Italy 4.0, una strategia che permette di cogliere i benefici della Digital Transformation, con offerte dedicate ai maggiori distretti italiani come: Manufacturing, Food & Wine, Meccanica industriale, Automotive, Fashion, Furniture, Retail & Gdo. 

“Siamo molto orgogliosi di essere partner di questo progetto – commenta Francesca Moriani, AD di Var GroupFin dall’inizio della nostra attività, infatti, abbiamo sviluppato soluzioni tecnologiche evolute a supporto delle aziende del Food & Beverage, definendo negli anni un’offerta globale che aiuta le imprese di questo settore a mantenere l’eccellenza nei mercati internazionali. Intelligenza artificiale, Blockchain, Cloud, Internet of Things, sono solo alcuni degli ingredienti fondamentali che Var Group utilizza per dare supporto ad uno dei settori più importanti del Made in Italy. Abbiamo creato progetti innovativi che aiutano a garantire una filiera sostenibile, sia in termini etici che ambientali, e un’alimentazione corretta e consapevole per i consumatori, facendo attenzione ai principi dell’economia circolare. In questo percorso, la nostra proposta si rinnova continuamente grazie ad un laboratorio R&D e alla stretta collaborazione con Start up, piccole imprese innovative e Poli Universitari”.