15 consigli per diventare imprenditore digitale

Condividi
4 min lettura
Startup

Hai un progetto e vorresti diventare imprenditore? Non vedi l’ora di vedere la tua idea concretizzarsi? Dalla nostra community di innovatori 15 consigli per lanciarsi (con successo) nell’avventura della vita.

Marco De Rossi, WeSchool

1. Scegli ambiti, progetti e settori che ti piacciono talmente tanto da renderti psico-fisicamente sostenibile – a livello proprio di equilibrio mentale – dedicarci 16 ore al giorno, 7 giorni su 7, per anni, con tenacia e costanza. La competizione è fortissima ed è proprio sulla passione. Come imprenditore non riuscirai mai a fare nulla di buono, proprio da un punto di vista di sopportazione fisica, se non c’è abbastanza passione.

2. Non pensare che tutti debbano diventare imprenditori nella vita. Si vive benissimo anche senza.

3. Non prenderti troppo sul serio: moriremo tutti, prima o poi.

Nicholas Figoli, Eattiamo

4. Ascolta le persone giuste, cioè chi ha fatto davvero qualcosa ed ha la giusta esperienza per darti una visione diversa da quella che hai già. 

5. Evita di farti influenzare dagli scoraggiatori così come da chi fa le cose troppo facili. 

6. Creati un bel network di mentor e sii intransigente sulla qualità delle persone del tuo team.

Davide Maestri, TMP Group

7. Concentrati sulle nicchie di mercato e trova delle risposte ai bisogni specifici delle stesse.

Barbara Vecchi, Hopenly

8. Sii curiosa di tutto, curiosa di contenuti specifici che si possono approfondire con studi universitari e successivi. 

9. Osserva, vivi, assapora luoghi diversi per farti un’idea di cosa significa complessità. Conoscendola si impara a gestirla e diventa una competenza fondamentale, che permette di competere come individui nel mercato del lavoro e come aziende nei mercati globali. 

10. Permettiti di sbagliare strada ogni tanto, per vivere pienamente.

Barbara Vecchi, Hopenly

Alberto Trussardi e Andrea Mangilli, Farmakom

11. Sii pronto a mettere in discussione te stesso e le tue idee. È sempre più difficile trovare un territorio di mercato vergine, bisogna sempre fare i conti con la concorrenza e con le specificità del settore: entrare impreparati significa buttarsi nella fossa dei leoni. Fai qualche riflessione sulla tua idea e sul tuo progetto: qualcuno l’ha già fatto? Che valore aggiunto posso portare? Di cosa ho bisogno per essere un player attivo in un mercato già affermato? 

12. Pratica la pazienza. Ogni business ha bisogno di costanza, dedizione e investimenti, sia di tempo che di denaro. Un’idea non diventa un successo dall’oggi al domani, non aspettarti di ottenere grandi risultati fin da subito o anche solo di rientrare nei costi. Ma se un’idea è valida, è come un diamante grezzo: se si spende il giusto tempo a pulirlo e a tagliarlo, il suo valore sarà enorme.

Ivan e Gianni Tallarico, Hi-Interiors

13. Abbi fiducia in te stesso, un sogno è già realtà solo che devi dare tempo agli altri di rendersene conto e tu devi avere la costanza di lavorarci affinché loro lo possano visualizzare.

Marcello Labruna, Hi-Nelson

14. Se hai un’idea in mente e credi possa avere successo, ricorda questo: 9 startup su 10 falliscono. Poi ricorda che lo stato italiano ha una pressione fiscale del 55%. Aggiungi il fatto che siamo tra gli ultimi Paesi in Europa in classifica per investimenti in startup. Se tutto questo non ti ha spaventato e credi sia una bella sfida, sei già ad un buon punto.

Pietro Baroni, fotografo

15. Non stancarti mai di essere curioso e di guardare il mondo sempre con occhi diversi. Non è importante la tecnica ma l’attitudine con cui approcci quello che hai intorno.

Leggi anche: Ecco chi sono i nuovi imprenditori digitali