Innovazione, tecnologia e investimenti: il successo di Supermercato24

Condividi
4 min lettura
Startup

La vita frenetica, il viaggio per andare al lavoro, le lunghe ore in ufficio, la palestra, la preparazione della cena, un film, e il giorno dopo si ricomincia. Facciamo sempre più cose e abbiamo sempre meno tempo, per questo spesso cerchiamo nuove soluzioni per ridurre al minimo quelle attività quotidiane che facciamo fatica ad incastrare in agenda. Come la spesa. Eppure pochi di noi rinuncerebbero alla qualità del cibo solo perché il nostro supermercato preferito non è sulla strada di casa.

Ecco da dove nasce l’intuizione di Supermercato24, primo player italiano per la spesa online che permette ai propri utenti di riempire il proprio carrello virtuale direttamente dal sito o dall’app, ricevendo la spesa a casa nel giro di poche ore. E c’è di più, grazie alle numerose partnership, Supermercato24 permette di ordinare da più di 15 grandi marchi della spesa italiana.

L’innovazione corre veloce per questa startup che cresce a Talent Garden Merano e che ha recentemente chiuso un round di investimenti di 13 milioni di euro grazie a FII Tech Growth, con la partecipazione del nuovo investitore Endeavour Catalyst e di 360 Capital Partners e Innogest.

Abbiamo chiesto a Federico Sargenti, CEO dell’azienda, il segreto del successo di Supermercato24.

1. Com’è nata l’idea di Supermercato24 e di cosa si tratta esattamente?

Supermercato24 è il primo player italiano della spesa online ad offrire ai propri clienti la possibilità di ricevere la spesa ordinata su sito e app a casa, lo stesso giorno. L’idea è nata da un’esigenza molto semplice: il consumatore di oggi ha bisogno di risparmiare tempo prezioso e, al tempo stesso, di non rinunciare alla qualità. Supermercato24 offre ai suoi clienti entrambe le cose: un servizio veloce e innovativo, con la consegna anche in un’ora, e la scelta tra più punti vendita, per non rinunciare alla spesa del proprio supermercato preferito.

2. Avete recentemente siglato accordi con partner importanti, ultimi tra questi Coop Lombardia. Quali sono i territori che attualmente presidiate e quali avete a piano di coprire nel breve termine?

Attualmente siamo attivi in 23 province italiane, e proprio recentemente siamo arrivati anche al Sud Italia, precisamente in Sicilia (a Catania). Stiamo crescendo molto e il nostro obiettivo è quello di ampliare ulteriormente la nostra copertura sul territorio, aumentando il numero di province servite entro fine anno.

3. Quali sono state le difficoltà più grandi che avete affrontato nel lancio della vostra startup?

Il mercato del grocery online in Italia è ancora marginale e frammentato, e solo ora ci troviamo finalmente davanti ad un momento di grande cambiamento e di salto qualitativo. Per questo, inizialmente non è stato facile inserirsi ed affermarsi nel mercato: siamo orgogliosi di essere cresciuti così tanto e di aver instaurato, in poco più di tre anni, partnership importanti con i principali retailer della GDO italiana (più di 15, di cui i tre più rilevanti per fatturato).

4. Quali sono i vostri maggiori competitor e in cosa vi differenziate?

I nostri principali competitor sono Amazon e i retailer che stanno facendo leva sull’e-commerce per incrementare le vendite dei loro store.

Quello che ci differenzia è anzitutto il fatto di far risparmiare tempo prezioso ai nostri clienti e, al tempo stesso, permettere loro di scegliere tra diversi punti vendita, acquistando i prodotti da un assortimento vastissimo e ricevendo la spesa a casa lo stesso giorno, anche in un’ora. Inoltre, le persone amano l’idea di affidare il proprio ordine ad un personal shopper, che fa la spesa per loro scegliendo i prodotti con cura (pensate per esempio ai freschi e ai freschissimi!) e che, se richiesto, può entrare in contatto diretto col cliente per proporre la sostituzione di un prodotto non disponibile; questo aspetto, indubbiamente, rappresenta un valore aggiunto per i nostri utenti, consumatori moderni che cercano, sì, un servizio comodo e veloce, ma anche di qualità.

5. Com’è composto il vostro team?

Supermercato24 è una realtà dinamica, in rapida e continua espansione: ad oggi contiamo un organico di circa 60 persone, con profili, background ed esperienze diversificate. Il nostro team è strutturato in diverse aree, che coprono tutta la complessità tecnologica di una piattaforma come la nostra: dal product&design al tech, dalle operations all’administration&finance, dall’analytics al marketing e al business development.

Siamo operativi con due uffici (uno a Milano e uno a Verona), abbiamo dipendenti da remoto e ci avvaliamo dello smart working. Stiamo ampliando il nostro team e attualmente abbiamo più di 20 posizioni aperte per aree e dipartimenti diversi (https://www.supermercato24.it/lavora-con-noi).

6. Perché avete scelto Talent Garden? Quali sono i benefici del lavoro all’interno di uno spazio di coworking?

Abbiamo scelto Talent Garden per continuare il nostro percorso in un ambiente stimolante, giovane e dinamico, in un hub ricco di talenti e realtà imprenditoriali innovative. Siamo contenti di poter lavorare in uno spazio che facilita gli scambi, le interazioni e le sinergie: tutti a Talent Garden puntiamo a fare la differenza, e avere la possibilità di confrontarsi e convivere ogni giorno con talenti e professionisti di settori diversi ci aiuta e stimola a fare sempre meglio!

Leggi anche: Addio vecchie tessere fedeltà! Arriva Stocard, il portafoglio digitale