I vantaggi degli spazi di coworking

Gli spazi di coworking stanno diventando sempre più popolari nel mondo e molti professionisti scelgono ormai di affittare un “ufficio” in questi luoghi e di godere di un luogo di lavoro condiviso. A prima vista questo può apparire strano: cosa può esserci di meglio che stare a casa o nel proprio studio liberi da rumori e da altri elementi di disturbo? Invece, la possibilità di essere in un contesto di “ufficio” anche se non si è un impiegato può rappresentare un grosso vantaggio. I benefici degli spazi di coworking vanno dalle opportunità di networking alle caratteristiche “strutturali” del luogo (cablatura, sale riunione, etc), dalla natura delocalizzata di questo genere di “uffici” (un professionista che sia spesso in viaggio ad esempio può trovare un ufficio in coworking in ogni luogo) alle possibilità di socializzazione. Vediamo quindi quali sono i benefici di uno spazio di lavoro condiviso.

 

Separare spazi e tempi della vita privata da quelli del lavoro

Durante l’epidemia di coronavirus molti hanno sperimentato l’home working. Un sogno diventato realtà? A prima vista sì, ma presto le persone si sono accorte che il non avere un luogo dedicato al lavoro distinto dalla propria abitazione, dove si possono incontrare e conoscere persone, in cui bisogna rispettare un dress-code, è necessario interagire e soprattutto in cui si entra al mattino e da cui si esce la sera una volta terminato il lavoro porta a confondere i confini fra vita privata e lavoro, il che non è affatto una buona cosa. Doversi recare al lavoro dopo tutto potrebbe non essere così male: il coworking aggiunge struttura alla propria giornata lavorativa.

 

Eventi e networking

Fra i molti vantaggi di uno spazio in coworking si può sicuramente annoverare il fatto che spesso questi luoghi di lavoro condiviso ospitano eventi, workshops, opportunità di formazione. Partecipare potrebbe essere un’ottima occasione di crescita personale ma anche un’opportunità per incontrare altre persone con il medesimo ambito di interessi. E naturalmente il coworking offre l’opportunità di lavorare gomito a gomito con altri brillanti professionisti con cui si può fare conoscenza e interagire, scoprendo in questo modo nuove interessanti opportunità professionali e ampliando i propri orizzonti verso nuovi settori o nuovi ambiti di interesse.

 

Crescita della produttività

Gli spazi di coworking sono progettati e costruiti avendo come obiettivo principale la crescita della produttività. Ed in effetti fra i molti vantaggi di uno spazio di lavoro condiviso c’è la disponibilità di un ambiente professionale in cui incontrare i clienti, la possibilità di fare downscaling o upscaling quando necessario, la possibilità di concentrarsi solo sul lavoro evitando le continue interruzioni e distrazioni cui si va incontro quando si lavora da casa. Persino la vista di altre persone che lavorano sodo può favorire il raggiungimento di una maggiore concentrazione e motivazione. 

 

Tagliare i costi

Avere il proprio studio, sia che per le piccole imprese sia per i professionisti, rappresenta un costo notevole: elettricità, internet, arredamento, etc. Un enorme vantaggio di uno spazio di coworking è che si può avere un ufficio senza dover sostenere tutte le spese e le noie dell’avviarlo e del manutenerlo. Oltretutto, in un coworking si può usufruire di dotazioni e di servizi “da ufficio” senza dover assumere e pagare in prima persona un team tecnico e di manutenzione. Un vantaggio non da poco!

 

Comfort e servizi

I coworkings non sono semplici luoghi di lavoro. Offrono molti servizi come palestre, servizi di catering, caffetteria interna, stanze dedicate al relax e alla meditazione, centri benessere, spazi all’aperto…E per quanto riguarda la parte “noiosa” e professionale, forniscono sale riunioni, connessione internet ultra veloce, strumenti per le video conferenze…in altre parole si ha dietro le spalle un’intera struttura ben oliata e funzionante, il che lascia liberi di concentrarsi su ciò che veramente conta per il proprio lavoro.

 

Sentirsi parte di una comunità

Da ultimo, ma non meno importante, un luogo di lavoro condiviso è divertente! Si può entrare a far parte di una giovane, interessante e stimolante comunità di persone con cui interagire, confrontarsi o semplicemente con cui chiacchierare un po’ in pausa caffè. Al contrario, lavorando da casa si può sperimentare una tremenda solitudine, il che necessariamente va a riflettersi su efficienza e qualità del proprio lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità