Professione Cybersecurity Analyst: chi è, cosa fa e quanto guadagna

Perché faresti bene a valutare una carriera come Cybersecurity Analyst? Digitalizzazione e innovazione, come ben sai, fanno parte della quotidianità delle aziende. Proteggersi da eventuali minacce informatiche è la priorità. Servono quindi persone competenti, adeguatamente formate per guidare le imprese in un percorso di sicurezza che parte dall’analisi e dalla prevenzione per arrivare alla risoluzione tecnica di qualsiasi violazione online.

Ne consegue che il cybersecurity analyst è un professionista richiesto e ben remunerato, anche nelle posizioni junior, per cui trovare lavoro in questo campo può risultare semplice, appagante e anche stimolante: ogni giorno è diverso e si opera in un contesto sempre dinamico, avendo la possibilità di acquisire nuove competenze sul campo ed essere pionieri in quello che è destinato a essere un importante business anche in futuro.

Le richieste del mercato però spesso si scontrano con la realtà di non avere a disposizione esperti per far ciò che davvero serve, perché i percorsi scolastici tradizionali spesso non formano specialisti allineati con l’offerta di lavoro. Per gli aspiranti cyber security analyst è quindi importante appoggiarsi in primis a una realtà formativa autorevole, capace di valorizzare le peculiarità di ognuno e lanciarlo nel mondo della cyber security con un importante know how. 

Che cosa fa il Cybersecurity Analyst

Il cybersecurity analyst è la figura che in azienda si occupa di individuare eventuali minacce cyber, cioè i pericoli che possono provocare danni ai sistemi IT. Le sue attività, tra i tanti aspetti contemplati da questa professione, consistono in:

    • Individuare le vulnerabilità nei sistemi e negli strumenti aziendali, quindi occupandosi sia degli aspetti critici legati alla parte hardware che alla rete;
    • Collaborare alle attività di analisi del rischio, condurre quindi assessment e valutazioni d’impatto;
    • Occuparsi del monitoraggio, per tenere sotto controllo la situazione e avere così la possibilità di individuare in modo celere eventuali situazioni di pericolo;
    • Reagire prontamente a eventuali incidenti collaborando con gli altri professionisti della sicurezza. 

Si tratta solitamente di una posizione junior, ma ciò non deve far pensare a uno stato di precarietà e bassa retribuzione. Al contrario, quello del cybersecurity analyst risulta essere un ruolo ricercato, un incarico specialistico per cui la domanda può esser superiore all’offerta. 

Perché le aziende cercano Cybersecurity Analyst

Del resto, il cybersecurity analyst è una figura poliedrica in grado di fornire all’azienda un approccio olistico ai problemi di sicurezza. L’analista non deve per forza avere un titolo di studio in materie legate all’informatica o comunque in ambito scientifico, in quanto il lavoro richiede che alle competenze tecniche specifiche dell’ambito siano abbinate competenze normative, in particolare in materia di data protection, capacità comunicative, competenze in ambito aziendale. Per fare il cybersecurity analyst non è quindi necessario essere cresciuti a pane e computer: chiunque con qualsiasi percorso di studi può pensare a una carriera in questo ambito. È  importante puntare sulla propria formazione, affrontando magari un corso specialistico organizzato da realtà del settore, per valorizzare al meglio il proprio bagaglio culturale ed essere pronti per apprendere dalla pratica sul campo.

Oltre a ciò, sono fondamentali anche soft skill, tra cui emergono la capacità di problem solving e quella di lavorare in team. Il cybersecurity analyst è quindi un incarico che permette di trattare i problemi di sicurezza da diversi punti di vista, fornendo alle realtà in cui si trova un prezioso contributo a salvaguardia dell’operatività aziendale. 

 

Quanto guadagna in Italia un Cybersecurity Analyst

Questo contesto lascia intendere che il ruolo dell’analista cyber, corteggiato dalle aziende, sia anche ben remunerato. È così, nonostante si tratti solitamente di una posizione junior.

Infatti, secondo la piattaforma per la ricerca di lavoro Glassdoor, in Italia lo stipendio annuale per chi lavora come cybersecurity analyst va da circa 23.000 euro a circa 44.000 euro. Un’ottima opportunità da valutare per avviare una carriera in un ambito che, in futuro, sarà sempre più strategico per le realtà produttive!

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità