La Guida Pratica per iniziare a utilizzare Google Data Studio

La misurazione e il reporting del Digital Marketing digitale si sono trasformati enormemente

negli ultimi due decenni. Una maggiore complessità nelle strategie di marketing ha permesso l’evoluzione degli strumenti di misurazione e di advertising al fine di aiutare sempre di più i marketer a misurare, comprendere meglio i loro utenti e creare KPI che riflettessero i loro reali obiettivi di business.

In questo processo di crescente complessità Data Studio si inserisce come tassello fondamentale per l’aggregazione, la semplificazione e la visualizzazione dei dati. Scopri la guida pratica per utilizzare Data Studio in semplici mosse e creare dashboard che aiutino le tue strategie Digital Marketing.

Perché la data visualization è così importante?

Il cervello umano ha decine di regioni legate alla percezione visiva: gruppi di neuroni fittamente interconnessi dediti all’elaborazione e alla selezione delle informazioni che raccogliamo attraverso i nostri occhi. L’evoluzione ci ha concepiti in modo che nessun’altra attività necessiti più risorse mentali della percezioni e cognizioni visiva.

Alberto Cairo – L’arte funzionale

La data visualization è la rappresentazione grafica di informazioni che, grazie ad elementi visivi, permette una loro lettura facilitata.
La maggiore fruibilità dei dati grazie alla visualizzazione è data dal modo in cui il nostro cervello elabora naturalmente gli input visivi.

Basti pensare che:

  • il 90% delle informazioni non sono di tipo verbale;
  • il 70% dei nostri recettori sono all’interno degli occhi;
  • il 50% dei nostri neuroni è coinvolto nel processare informazioni visive.

Questi fattori ci permettono di comprendere 60.000 volte più velocemente le informazioni visuali rispetto a quelle testuali.

La data visualization, quindi, è parte integrante del processo di misurazione e decisionale delle aziende e aiuta a rendere le informazioni più comprensibili e la sua consultazione più rapida.

Cos’è Google Data Studio

Data Studio è il tool di data visualization di casa Google che permette di creare dashboard aggregando e rielaborando i dati dalle tue principali piattaforme digitali (Google Analytics, Google Ads, YouTube, Google Sheets, Facebook).

Caratteristiche principali e punti di forza

Data Studio è la piattaforma perfetta per 6 motivi principali:

  1. è gratuita: gli unici vincoli per accedere a Data Studio sono: avere un account Google, essere residente in uno dei 180 Paesi in cui viene supportato, tra cui anche l’Italia.
  2. è molto intuitiva e semplice da utilizzare: il prodotto è stato disegnato con l’obiettivo di creare un report in modo il più veloce e facile possibile.
  3. ha una ricca selezione di sorgenti dati alla quale è possibile connettersi per creare il proprio report. Esistono 22 sorgenti dati sviluppate direttamente dal team di Google e perfettamente integrabili con Data Studio (es: Google Analytics, Google Ads, Fogli Google, Google Search Console, Google BigQuery, YouTube Analytics).
    Per di più, grazie alla potenza della community, sono state sviluppate centinaia di connettori di terze parti tra le quali scegliere per associare vendor differenti non presenti all’interno dei connettori Google (es: Facebook Ads, Facebook Insights, Instagram Insights, Pinterest ecc).
  4. è dinamica: i report hanno funzionalità interattive che permettono la gestione di intervalli di tempo e filtri personalizzabili a seconda della sorgente dati integrata.
  5. è condivisibile: il report può essere condiviso tramite un link, esportabile come PDF oppure inviato in modo automatico a cadenza temporale.
  6. è una piattaforma molto viva e in costante aggiornamento: le nuove funzionalità sono molto frequenti e sempre documentate. Clicca qui l’elenco delle varie release.

Guida pratica per creare un report

Homepage

Creare un report con Data Studio è davvero semplice! Segui i passaggi per iniziare a costruire la tua prima dashboard con un aggiornamento dati in real-time.
Per prima cosa, apri Data Studio con un account loggato su Google. Ti troverai di fronte all’Homepage della piattaforma che si compone di tre sezioni principali:

 

  1. Galleria template: puoi creare un report partendo da zero oppure utilizzare uno dei modelli già creati dal team Google e pensati per differenti piattaforme (Google Analytics, Google Ads, YouTube ecc).
    Clicca qui per visualizzare tutti i template disponibili.
  2. Elenco dei report recenti: al di sotto dei template troverai uno spazio vuoto che, man mano che crei i tuoi report, verrà popolato con tutte le dashboard più recenti che hai creato o utilizzato.
  3. Suddivisione dei report per proprietà: sulla sinistra troverai un menù per navigare i tuoi report a seconda che siano i più recenti, di tua proprietà o ti siano stati condivisi. Inoltre, avrai accesso ai report spostati nel cestino.

Per creare un report totalmente personalizzabile clicca su ‘Report vuoto’.

Nota bene: se è la prima volta che accedi su Data Studio ti verrà richiesto di completare il tuo account, dovrai inserire il Paese, opzionalmente il nome dall’azienda, accettare la privacy e le preferenze di marketing.

Una volta entrati sul report ti verrà chiesto di scegliere un connettore per agganciare il report ad una base dati. In questo caso selezioneremo una Vista di Google Analytics.

Pagina Report

A questo punto ci troviamo dentro la pagina di Report e siamo pronti a creare la nostra prima dashboard.

 

Le funzionalità principali all’interno della Pagina Report le seguenti:

  • Aggiungi una pagina: puoi aggiungere una o più pagine al tuo report per renderlo più completo e navigabile. Clicca qui per avere tutte le informazioni relative alla funzionalità di navigazione del report.
  • Aggiungi una sorgente: puoi aggiungere una o più sorgenti al tuo report oltre a quella che hai aggiunto inizialmente (nel nostro caso Google Analytics). In questo modo potrai inserire all’interno delle stesse pagine i dati provenienti da più fonti dati in modo facile e veloce.
  • Aggiungi un grafico: questa opzione ti permette di aggiungere diverse tipologie di grafici, le principali sono:
    • Tabella
    • Pivot
    • Scorecard
    • Time Series e Grafico a linee
    • Grafico a barre
    • Grafico a torta
    • Grafico ad Area

Clicca qui per avere maggiori informazioni sui grafici Data Studio.

  • Aggiungi un controllo: le funzionalità di controllo ti consentono di interagire con i dati nei seguenti modi:
    • Filtrare le informazioni sulla base di dimensioni da te impostate;
    • Impostare intervalli di tempo;
    • Modificare il set di dati sottostante utilizzato da un’origine dati.

Queste sono le funzionalità che renderanno il tuo report dinamico e utile per l’analisi per gli stakeholder finali. Infatti, grazie ai controlli gli utilizzatori finali del report potranno filtrare i dati e ampliare i periodi temporali sulla base delle loro esigenze; questo renderà il tuo report il miglior alleato per rendere l’analisi dati sempre più customizzabile e semplice.

  • Tema e Layout: è possibile personalizzare i colori, lo stile e il layout (come altezza o larghezza) della dashboard.

Aggiungi il tuo primo grafico

Per la creazione del report ci basterà selezionare un grafico e posizionarlo all’interno del report. Selezionando poi il grafico appena creato avremo a disposizione due opzioni:

  1. Data: menù che permette la modifica dei dati del grafico selezionato. Ad esempio, nel caso si volesse cambiare/aggiungere una dimensione o una metrica oppure inserire un filtro per il singolo grafico in modo tale da far visualizzare solo una porzione dei nostri dati.
  2. Style: racchiude tutte le opzioni legate al trattamento grafico. Ad esempio, cambiare i colori, inserire delle etichette, modificare gli assi.

 

A questo punto non ci resta che aggiungere nuovi grafici per dare vita ad un report basato sulle nostre esigenze di analisi e di business.

Modalità Edit e View

All’interno della Pagina Report, in alto sulla destra è presente un bottone blu che permetterà a qualsiasi utente che ha i permessi di modifica del report di poter passare dalla View Mode alla Edit Mode.

  • La modalità Edit è quello che ci permette di modificare il report in ogni suo aspetto: eliminando, modificando e aggiungendo elementi, dati e informazioni sulla base delle richieste.
  • La modalità View è come apparirà la dashboard all’utilizzatore finale; in questa modalità, invece, non è possibile modificare il report se non grazie ai controlli che permetteranno una modifica temporanea sui grafici e sulla data ai fini di condurre delle analisi.

 

Condivisione del Report

La grande potenza di Data Studio risiede anche nella sua facilità di condivisione. Infatti, è possibile condividere visualizzare tutte le possibilità di condivisione del proprio report cliccando la freccia alla destra del bottone ‘Share’, presente in ogni dashboard Data Studio.

 

Invita persone

Selezionando l’opzione ‘Invita persone’, quando appare il pop-up, avrai la possibilità di aggiungere qualsiasi account Google con i permessi di modificare il report oppure solo di visualizzazione.
Inoltre, all’interno dell’opzione ‘Gestisci accesso’ avrai anche la possibilità di copiare il link della dashboard e controllarne la condivisione: da solamente chi ha accesso alla dashboard fino a chiunque abbia accesso a Internet.

 

Programmazione di un’email automatica

Programmare l’invio di un’email ti permette di automatizzare l’invio dei link ai report a livello giornaliero, settimanale, mensile oppure personalizzabile. Quando viene inviata un’email, include un link al report originale insieme a un PDF allegato.

Inoltre, dato che Data Studio non ha ancora una perfetta visualizzazione da mobile, un PDF è il compromesso perfetto tra l’utilità su mobile e desktop.

Embed

Puoi anche mostrare il tuo report su un sito web, che può essere un ottimo modo per evidenziare i risultati che hai ottenuto per un cliente o un progetto.

 

Scarica il report

In alternativa, puoi scaricare il tuo rapporto in formato PDF. Questo è utile per situazioni una tantum, come se il tuo capo ti chiede un rapporto sullo stato di avanzamento o il tuo cliente vuole sapere come si è comportato un annuncio fino a questo mese.

Per scaricare il file, clicca su “download” nel menu a discesa.

Data Studio offre la possibilità di scaricare la pagina corrente o l’intero rapporto. Puoi anche aggiungere un link al report in modo che il tuo pubblico possa approfondire i dati, se lo desidera, e aggiungere una protezione tramite password per assicurare che i tuoi dati rimangano al sicuro.

 

Conclusioni

Ora che conosci Data Studio al meglio, sei preparato a creare fantastici report interattivi per i tuoi colleghi, clienti e dirigenti. Utilizza questa guida per sfruttare al meglio le tue dashboard e portare la tua analisi dati a un livello successivo.

Photo by Lukas Blazek on Unsplash

Riccardo Sozzi

Digital Intelligence Lead Analysis
30 giugno 2022

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità