Breve guida per capire cos’è e a cosa serve l’interaction design

Lunedì gli studenti di UX Design Master, hanno scoperto la progettazione d’interazione, grazie a Silvio Cioni, Interaction & Service Designer… e non potevano di certo non sorgere dubbi e domande.

Cosa è l’interaction design?

Interaction design è l’attività di progettazione dell’interazione che si instaura tra esseri umani e sistemi meccanici e informatici. Il suo scopo? Rendere possibile e facile tale interazione.

Quando si inizia a parlare di interaction design?

Il termine è stato coniato nel corso degli anni ’80 da Bill Moggridge, cofondatore di IDEO, e Bill Verplank, Interaction Designer e Human Factor Engineer, per differenziarsi da ciò che era noto come user interface design. La grande rivoluzione? Considerare il design dell’interfaccia come una disciplina integrata al processo di sviluppo del prodotto.

I 5 libri che ogni Designer deve assolutamente leggere

  1. Essere digitali di Nicholas Negroponte
    Come cambieranno la nostra esistenza le nuove tecnologie? L’autore ci fornisce una mappa per capire quali sono le vere implicazioni dell’ITC nella nostra vita quotidiana, dalla società, alla cultura passando per la politica.
  2. The Art of Human-Computer Interface Design di Brenda Laurel
    Il libro fornisce uno sguardo stimolante su alcuni degli sviluppi più interessanti di interface design attraverso l’esplorazione filosofica e psicologica che sottende alla creazione di interfacce efficaci.
  3. Intercation Design di Jennifer PreeceYvonne Rogers e Helen Sharp
    Le autrici ci spiegano come nell’interaction design siano coinvolti una varietà di aspetti cognitivi, sociali ed emotivi, e come le metodologie proposte attingano a riferimenti teorici e risultati empirici che vanno dalla psicologia all’antropologia fino ad arrivare alla computer science.
  4. Interfacce a misura d’uomo di Jef Raskin
    Questa guida alla progettazione di sistemi interattivi riflette l’esperienza e la visione dell’autore, creatore del Macintosh, che dimostra come sia importante tentare approcci radicalmente nuovi se vogliamo fare dei computer qualcosa di realmente semplice da usare.
  5. Dall’oggetto all’interfaccia. Mutazioni del design di Gui Bonsiepe
    Non è un libro recente, questo di Gui Bonsiepe, ma è uno di quelli fondamentali per chi progetta interfacce. Non riguarda il web, ma l’approccio generale per chi deve costruire un sistema di comunicazione fra un meccanismo informatico e un utente.

I 5 siti di cui un Designer della User Experience non può fare a meno

  1. Mit Media Lab
    Il Massachusetts Institute of Technology è la più importante università di ricerca del mondo. La sezione news permette di rimanere sempre aggiornati sulle ultimissime scoperte tecnologiche.
  2. Ideo (si pronuncia eye-dee-oh)
    Società di progettazione di interaction design a livello globale offre spunti e riflessioni stimolanti nella sezione work.
  3. UX Magazine
    Una piattaforma dove condividere contenuti, eventi e annunci di lavoro in ambito UX.
  4. ACM Interactions
    Un magazine caratterizzato da una molteplicità di conversazioni, collaborazioni, relazioni e nuove scoperte concentrate su come e perché interagiamo con il mondo delle tecnologie.
  5. Smashing Magazine
    Ogni categoria del magazine raccoglie recenti articoli di approfondimento su ogni specifico argomento, dal coding alla user experience.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità