4 Motivi per cui i Digital Marketer non Possono Ignorare la User Experience

Riesci a ricordare l’ultima volta che hai avuto una pessima esperienza su un sito web? Forse la navigazione era confusa, la pagina si caricava lentamente, non riuscivi a trovare le informazioni che stavi cercando o l’esperienza di checkout era goffa.

Se ci riesci, quell’esperienza ti è rimasta impressa e ti ha lasciato un’impressione duratura su quell’azienda o su quel marchio. Se non riesci a ricordare che sia successo di recente, è proprio per questo motivo.

Le aziende al giorno d’oggi comprendono l’importanza di fornire una buona esperienza utente e sono quindi disposte a investire tempo e denaro per migliorarla. Se non lo fanno, perderanno clienti e quote di mercato a favore dei concorrenti che forniscono una buona esperienza web.

User Experience (UX) e Digital Marketing

Al suo livello più ampio, la UX o User Experience è come una persona si sente quando interagisce con qualsiasi tipo di prodotto o sistema. L’esperienza dell’utente non è qualcosa che si può creare. È qualcosa che accade indipendentemente dall’interazione, ma è possibile modellarla e coltivarla.

La tua strategia di digital marketing comprende probabilmente una serie di attività diverse, ognuna delle quali gioca un ruolo nel muovere il vostro potenziale cliente verso un obiettivo. Dall’awareness all’inizio del funnel, ci saranno più punti di contatto prima che visitino il tuo sito web e facciano la conversione finale. Potrebbero cercare su Youtube per vedere come funziona il tuo prodotto, cercare recensioni per vedere cosa hanno detto le altre persone, controllare il vostro sito web per informazioni sulla consegna, ecc.

La facilità con cui il consumatore può trovare e accedere a queste informazioni può spesso fare la differenza tra una vendita o meno.

Il marketing digitale è uno spazio estremamente competitivo. Ci sono migliaia di aziende che competono per la vostra attenzione ogni giorno. Tuttavia, tutte hanno una cosa in comune: la qualità dell’esperienza online di un individuo ha un impatto enorme.

Capire il journey del cliente e fornire una buona esperienza in ogni fase è la differenza tra convertire l’interesse in entrate o meno. Per le aziende che competono nello spazio online, la UX non è solo cruciale per il loro successo, ma in molti casi, per la sopravvivenza.

Ora che abbiamo stabilito la sua importanza, diamo un’occhiata a 4 motivi per cui i Digital Marketer non possono ignorare l’esperienza utente del sito web.

1. L’esperienza dell’utente sarà la chiave per la SEO nel 2022

Il traffico organico è una fonte preziosa di traffico web per la maggior parte delle aziende. I visitatori organici hanno tipicamente un’intenzione elevata e sono più propensi all’acquisto o all’azione sul vostro sito web.

Ci sono molti fattori diversi che Google guarda per determinare il posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca, ma recentemente, Google ha posto maggiore enfasi su quella che chiamiamo l'”esperienza della pagina”.

L’esperienza della pagina è determinata dai tempi di caricamento della pagina, dall’interattività, dalla reattività mobile, dal fornire una connessione HTTPS sicura e protetta, essenzialmente tutti gli elementi che influenzano la visita di una pagina web. I siti web che si comportano bene in tutte queste aree saranno premiati con posizioni più alte nelle SERP e con più traffico organico.

Il segnale di ranking della page experience è entrato in vigore per i dispositivi mobili nell’agosto 2021 e il rollout sarà completo entro la fine di marzo 2022. Puoi saperne di più sul rollout della page experience e sull’ottimizzazione della tua page experience qui.

Quando pensiamo alla SEO, è facile cadere nella trappola di intenderlo come la relazione tra il tuo sito web e Google. In realtà, si tratta della relazione con il tuo pubblico. Sì, hai bisogno di rendere il tuo sito “search engine friendly”, ma la tua attenzione dovrebbe sempre essere sul tuo cliente.

Se fornisci contenuti di valore che il tuo pubblico trova utili o interessanti, passeranno più tempo sul vostro sito web, sfoglieranno più pagine e lo condivideranno anche con altri.

Le aziende incentrate sul cliente hanno sempre beneficiato del traffico organico e lo faranno ancora di più quando il rollout dell’esperienza della pagina sarà completato. Quindi, per i marketer che lavorano su attività SEO nel 2022, fornire una buona esperienza utente sarà una parte fondamentale della loro strategia.

2. Il tempo è denaro

I clienti oggi sono impazienti. La velocità di caricamento della pagina raccomandata è sotto i 4 secondi. Più a lungo di così e i tuoi potenziali clienti hanno lasciato il tuo sito e stanno navigando sul sito del tuo concorrente.

Inoltre, secondo Econsultancy, “l’88% dei consumatori online è meno propenso a tornare su un sito dopo una brutta esperienza”. Quindi, una volta che hai frustrato un utente, se ne ricorderà e potrebbe non tornare più.

Puoi aver realizzato la campagna più accattivante e coinvolgente dell’anno, ma se il tuo sito web è lento, perderai una quantità enorme di potenziali clienti. Insieme al journey del cliente, il tempo è un elemento importante da considerare per i marketer digitali. Usa lo strumento Page Speed Insights per controllare le tue landing page prima di lanciare la tua campagna.

3. Il COVID-19 ha cambiato lo shopping per sempre

L’e-commerce stava crescendo velocemente prima che il COVID-19 colpisse. Ma la pandemia ha spinto ancora più consumatori online, accelerando l’e-commerce di 3 anni secondo alcune stime. Le chiusure in corso e gli ordini a domicilio hanno costretto più persone ad abbracciare la comodità dell’e-commerce, un cambiamento che probabilmente rimarrà.

Le aziende che erano già nel gioco dell’eCommerce hanno raccolto i frutti, mentre quelle che non lo erano si sono date da fare per mettere i prodotti online. Con la crescita sia dal lato dei clienti che dei rivenditori, c’è una grande domanda e opportunità per le competenze di digital marketing.

Tuttavia, con così tanta concorrenza in questo spazio e alte aspettative dei clienti, portare semplicemente gli utenti allo shop online non basterà. I webshop devono soddisfare le aspettative dei consumatori, offrendo un’integrazione senza interruzioni brusche dalla navigazione all’acquisto fino a un checkout senza alcun attrito.

I digital marketer in questo spazio devono guardare oltre le metriche analitiche di alto livello e capire cosa sta realmente accadendo sul sito web. I tassi di rimbalzo e la durata media della sessione non dipingono il quadro completo.

Strumenti come Hotjar e Crazy Egg ti permettono di usare heatmap, report sui click e persino registrazioni dello schermo per identificare potenziali punti di sofferenza e drop-off. Offrono uno sguardo più profondo nel comportamento degli utenti sul tuo sito web e ti permettono di configurare Anche un aumento dell’1% del tasso di conversione può avere un impatto enorme sulle entrate.

Example heatmap from Crazy Egg

Esempio di Heatmap con Crazy Egg

Con la continua crescita dell’eCommerce, le aziende che possono fornire un’esperienza di shopping online stellare attingeranno a un enorme flusso di entrate e lo stesso faranno i marketer digitali che possono aiutarli a raggiungerlo.

4. La UX aiuta a creare messaggi di marketing più chiari

La base dello UX Design inizia con la comprensione dell’utente. Prima di tentare di progettare un prodotto o un servizio, il team deve spendere del tempo nella user research, comprendendo i suoi comportamenti, motivazioni, punti dolenti, obiettivi e aspirazioni. Solo con una chiara comprensione dell’utente si può iniziare a definire il problema da risolvere e il prodotto o servizio che soddisferà quel bisogno.

Come marketer, il nostro lavoro è quello di spiegare come il nostro prodotto o servizio può risolvere i bisogni del cliente. Tuttavia, senza la stessa comprensione, come possiamo creare il messaggio giusto? Come facciamo a sapere di quali informazioni hanno bisogno per prendere una decisione?

Integrando un approccio UX, i marketer digitali possono migliorare il targeting, creare un’offerta attraente e articolarla in modo chiaro, conciso e persuasivo.

Per concludere…

I digital marketer al giorno d’oggi sono sfidati a comprendere l’intero viaggio del cliente e non solo la campagna pubblicitaria. Gli strumenti pubblicitari come Facebook Ads Manager e Google Ads sono così facili da usare che chiunque può impostare una campagna e iniziare a mirare al proprio pubblico.

Il modo in cui ti distingui nel digital marketing dipenderà dalla tua vera comprensione del cliente, delle sue motivazioni, dei suoi comportamenti e di come puoi fare appello a loro.

Lo UX Design consiste nel capire il cliente e metterlo al centro di ciò che fai. Molto di ciò che si può prendere dall’esperienza utente si presta al marketing, rendendolo una potente combinazione di competenze da avere.

Cian Condon

Digital Marketing Manager | DonorSee

Cian è un esperto di marketing, originario dell’Irlanda, attualmente residente a Berlino. Ha esperienza nella conduzione di campagne internazionali di performance marketing con un forte interesse per l’ottimizzazione del tasso di conversione e lo UX Design.

13 dicembre 2021

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità