Un modo agile di fare le cose

Riuscire a mettere ordine e rigore nell’organizzazione del lavoro nel mondo 3.0 è tutt’altro che semplice. Come fare? Cambiando il proprio mindset, ad esempio, attraverso la metodologia Agile.

Come scrissero nel 2001 nell’Agile Manifesto gli autori, tra cui ricordiamo Kent Beck, Robert C. MartinMartin Fowler:

individui e interazioni piuttosto che processi e strumenti; software funzionante piuttosto che la documentazione esaustiva; collaborare col cliente piuttosto che negoziare contratti; rispondere al cambiamento piuttosto che seguire rigidi piani.

I metodi Agili sono quelli che aderiscono al Manifesto Agile stesso: fra i più diffusi citiamo Extreme Programming, Scrum e Lean Software Development.

Come approfondire questa materia?

Il 18 e 19 novembre, all’Università di Pavia, verrà organizzato dall’associazione IAM (Italian Agile Movement) l’evento Italian Agile Day, una conferenza gratuita dedicata ai metodi Agili per lo sviluppo e la gestione dei progetti software. L’Italian Agile Day 2016, già arrivato alla tredicesima edizione, sarà un’occasione per scambiare idee e condividere esperienze tra sviluppatori software, project leader, IT manager, tester, architetti e coach. Il focus della giornata è la conoscenza pratica, le esperienze sul campo e un attivo coinvolgimento di tutti i partecipanti.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità