Da compagni di scuola a soci!

Abbiamo concluso questa serie di caffè digitali con Antonio Guerrieri, Raffaele Gravina e Francesco Vadicamo, soci e co-founder di Talent Garden Cosenza.

Antonio, Francesco e Raffaele si conoscono da sempre, hanno frequentato le stesse scuole fin dalla primina e hanno poi concluso il loro percorso di studi in comune iscrivendosi allo stesso corso di laurea, ingegneria informatica.

Antonio e Raffaele dopo aver conseguito la laurea magistrale si sono dedicati al mondo della ricerca, hanno seguito progetti che li hanno portati in giro per il mondo, a Berkley, a Dublino e persino in Cina.

Francesco, invece, si è buttato a capofitto nel mondo delle aziende e con coraggio e determinazione è oggi socio e CTO dell’azienda di cui è stato il primo dipendente, riuscendo, tra l’altro, a realizzare il sogno di investire nella sua terra.

Francesco è affascinato dall’aspetto “pratico” del lavorare in azienda: lui ritiene l’informatica un’arte e crede che la sua professione dia la possibilità di lavorare a qualcosa di concreto, applicazioni che si usano quotidianamente e che risolvono problemi tangibili. Raffaele, pur confermando che ci sono alcuni colleghi ricercatori che fanno ricerca di base e quindi con un’inclinazione puramente teorica, ci racconta che anche nella ricerca c’è tanta “pratica”, occupandosi lui stesso di ricerca applicata… ed infine Antonio aggiunge che di bello, del mondo della ricerca, c’è che puoi spaziare continuamente, passando da un progetto all’altro e quindi occuparti sempre di cose nuove.

Ciascuno di loro oggi è la dimostrazione che le professioni digitali non sono solo giornate intere trascorse davanti ad uno schermo a masticare linguaggi di programmazione e oggi più che mai sono convinti di aver fatto la scelta giusta, ormai sei anni fa, portando avanti l’avventura di Talent Garden Cosenza. Uno spazio in cui poter consentire agli innovatori digitali di aziende calabresi e non, di lavorare in un ambiente dinamico e creativo, dove potersi sentire parte di un ecosistema in continuo movimento e formazione. I numeri lo spiegano bene: oltre 300 eventi organizzati, più di 2000 giovani coinvolti, diverse community ospitate e circa 50 le aziende che hanno scelto di abitare lo spazio di coworking dalla sua apertura.

Progetti per il futuro? Tanti per la loro carriera professionale, e la ricerca di uno spazio di almeno 1500 mq per far crescere Talent Garden Cosenza!

Ascolta l’intera intervista qui!

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità