Pensare Soluzioni Patient-Centered, sempre: il percorso di Theras

Il ruolo sempre più rilevante della tecnologia non porta solo miglioramenti agli approcci medici di oggi, ma apre le porte a innovazioni e metodologie che solamente pochi anni fa altro non erano che idee con difficile applicazione.
Theras è un’azienda fortemente impegnata nella diffusione di soluzioni innovative nel campo della sanità e della salute quotidiana. Attraverso lo sviluppo e la commercializzazione di dispositivi medici altamente tecnologici, mette a disposizione del paziente e degli operatori sanitari soluzioni innovative per la diagnosi terapeutica e il trattamento di patologie croniche, in particolare in area diabete e terapia del dolore.

La sfida che ha deciso di affrontare insieme a Talent Garden è stata quindi cercare una soluzione rivolta ai pazienti con cronicità e ai loro caregivers per migliorare la qualità della vita e l’outcome terapeutico attraverso uno strumento innovativo ma al contempo accessibile, basato sull’uso della tecnologia a 360°.

“Le nuove tecnologie digitali ci offrono un’opportunità unica per migliorare la qualità di vita dei pazienti cronici attraverso la personalizzazione della loro terapia. Questo avanzamento deve necessariamente passare da un monitoraggio continuativo ma allo stesso tempo poco impattante dei pazienti sia da parte del medico che dei loro caregivers. Questa è un’opportunità assolutamente allineata alla mission aziendale di Theras che abbiamo deciso di cogliere con il supporto di Talent Garden, azienda che come noi condivide lo spirito dell’innovazione a supporto dell’utente finale” spiega Matteo Centola, R&D Manager di Theras. Il percorso fin qui svolto con loro, tagliato sulle nostre esigenze specifiche, è stato a dir poco stimolante, centrato, coinvolgente e multi-disciplinare. L’entusiasmo e le competenze messe al nostro servizio sono state eccellenti. Il risultato prodotto permetterà a Theras di effettuare delle scelte progettuali e strategiche più consapevoli“.

Il progetto in numeri

  • 6 settimane
  • 4 workshop di co-design
  • 1 prototipo realizzato e validato

 

L’Obiettivo

Il progetto nasce con lo scopo di ideare un sistema smart composto da diversi dispositivi smart interconnessi tra loro in una logica IoT con il compito di monitorare il paziente cronico e raccogliere informazioni relative al suo stato di salute in maniera continuativa.

L’idea alla base ha le sue fondamenta sull’antitesi che per monitorare e supportare al meglio il paziente cronico non bisogna invadere la sua privacy impattando il meno possibile la sua quotidianità, ma che una valutazione più discreta, oggettiva ed adattiva possa rappresentare uno strumento di monitoraggio terapeutico più coinvolgente per il paziente e più efficace per il terapista e il caregiver. Da questa intuizione la necessità di validare l’assumption identificata e andare a progettare un tool di nuova generazione, capace di affrontare un problema noto in maniera rivoluzionaria.

 

Strategia & Soluzione

Il percorso che abbiamo ideato in Talent Garden si basa su uno sprint di prototipazione.
Lo Sprint ha coinvolto un team cross funzionale di Theras composto dal responsabile della ricerca, Matteo Centola, e dai suoi collaboratori, sia interni dalle aree di Product Development e Regulatory Affairs, che esterni con due startup che operano nei settori più all’avanguardia nel campo dell’healthcare. Questo gruppo con competenze trasversali è stato affiancato dagli esperti interni ed esterni di Talent Garden, con un background complementare alle figure aziendali già presenti: un product manager, un researcher, e UX e UI designer provenienti dalla Community.

Un elemento cruciale del percorso è stato l’impostazione di mindset e l’utilizzo della metodologia con cui il team ha affrontato la sfida: la progettazione, prototipazione e validazione è stata marcata da un approccio Human-Centered, indispensabile sia per lavorare con la massima efficienza, ma soprattutto per la creazione di un prodotto che mettesse al centro l’utente – obiettivo centrale di Theras.

 

Risultati

L’innovation Sprint portato a termine ha rappresentato per Theras non solo la scoperta di un nuovo approccio alla progettazione di soluzioni per il paziente – la sperimentazione e tutto quello che comporta, in primis la realizzazione di un vero prototipo utilizzabile – ma anche e soprattutto un grande momento di formazione per tutto il team, che non aveva ancora approfondito il mondo del Design Thinking a questo livello di dettaglio e tutti gli strumenti coinvolti in questi processi.

Progettare partendo da interviste, mettersi nei panni dell’utilizzatore e ancor più del paziente e tutti gli step che li ha visti coinvolti ha permesso al team di raccogliere molti feedback utili allo sviluppo del primo prototipo – implementando un metodo di lavoro mai approfondito in precedenza, e facilmente replicabile in futuro.

 

Potrebbe interessarti anche:

Matteo Marchesano

Corporate Transformation Lead Prototyping | Talent Garden

Vuoi restare aggiornato sul mondo della Corporate Transformation? Iscriviti alla nostra Corporate Newsletter! Ogni mese, insight e case study dall’universo Talent Garden. 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità