Cosa fa un manager delle risorse umane?

Anche se il suo lavoro può risultare meno visibile di quello di altre figure, il manager delle risorse umane ricopre un ruolo fondamentale all’interno dell’azienda. La verità è che un’azienda lavora bene se riesce ad assumere le persone giuste. Il che vuol dire non solo le persone che hanno le giuste abilità e competenze, ma anche quelle dotate delle qualità sociali e morali adatte per essere membri del team disponibili, solidali ed entusiasti. Ma non finisce qui: se anche un’azienda riuscisse ad assumere le persone perfette, sarebbe comunque della massima importanza assicurarsi che queste ricevano tutto il supporto necessario per poter svolgere il loro lavoro nel migliore dei modi. Il manager delle risorse umane deve quindi prendere in considerazione l’azienda nella sua interezza, quindi il posto di lavoro, il tipo di progetti che vengono assegnati ad ognuno, i colleghi, etc. 

In altre parole, senza un buon manager delle risorse umane ed una cultura aziendale positiva, è veramente difficile per un’azienda operare efficientemente ed ottenere i risultati desiderati. Che cosa deve dunque fare un buon manager delle risorse umane?

 

Trovare ed assumere le persone giuste

Questa è la prima cosa che viene in mente quando si pensa al manager delle risorse umane. Per eseguire al meglio questo importantissimo compito, il manager delle risorse umane deve essere aggiornato rispetto alle ultime tecniche e metodologie, il che implica una buona parte di tecnologie automatizzate.

Ormai infatti i processi di HR sono fortemente digitalizzati. L’aspetto tech e digitale è attualmente così importante nel lavoro dei manager delle risorse umane che ci sono corsi dedicati, come il Digital HR Master, che permettono alle persone che già lavorano nel campo di acquisire le competenze chiave che potrebbero servirgli.

 

Offrire crescita professionale e formazione continua

Una volta trovata la persona giusta è vitale non perderla a causa della mancanza di supporto, di benefits o di incentivi. Una degli aspetti più importanti di qualsiasi posizione è la percezione che ci sia spazio per crescere all’interno dell’azienda. Il manager delle risorse umane deve prevedere percorsi personalizzati ma ben definiti per ciascun dipendente che le diano una prospettiva su possibili avanzamenti di carriera. Il manager delle risorse umane deve anche aiutare i dipendenti ad acquisire le capacità e le competenze che gli servono attraverso continue opportunità di formazione e di apprendimento.

 

Gestione dei pagamenti e monitoraggio

Questa è la parte meno affascinante del lavoro di un manager delle risorse umane, ma è una delle attività più importanti. Ogni dipendente deve naturalmente essere pagato in base al contratto che ha firmato, ma anche incoraggiato con altri benefit e bonus, cosa che è connessa alla performance e all’impatto che ha avuto il lavoro del dipendente in questione. Quest’ultimo punto non dovrebbe essere interpretato in maniera sanzionatoria ma al contrario come un modo di aiutare i dipendenti grazie a un processo di continuo miglioramento. I bonus e i premi d’altra parte possono servire a far percepire ai dipendenti il valore aggiunto che stanno portando all’azienda.

 

Costruire il dipartimento delle risorse umane

Naturalmente – a meno che non si tratti di un’azienda veramente piccola – un manager delle risorse umane non può portare a termine tutte le attività di cui sopra da solo. Dunque una delle sue principali responsabilità è costruire un solido dipartimento delle risorse umane che abbia in sé le giuste professionalità.

Il dipartimento delle risorse umane ha la responsabilità di gestire l’intero ciclo di vita di un impiegato (assunzione, avviamento, formazione, monitoraggio, licenziamento, concessione di benefit) dunque se non funziona bene può danneggiare l’intera azienda. È in carico all’HR costruire la cultura aziendale. Se un dipartimento delle risorse umane è “tossico” e non dà sostegno, è assai probabile che questo atteggiamento si trasmetterà ai dipendenti. Dunque, in un mondo ideale, un manager delle risorse umane dovrebbe costruire un dipartimento delle risorse umane che sia di sostegno e che abbia veramente a cuore il benessere degli impiegati, dato che questo atteggiamento finirà per riflettersi sull’intera azienda.

 

Avere cura del luogo di lavoro

Ultimo ma non meno importante, il manager delle risorse umane (e il relativo dipartimento) dovrebbe supervisionare tutti gli aspetti del luogo di lavoro, assicurandosi che l’ambiente sia sicuro, che l’ufficio sia dotato di tutto ciò che serve e che sia un posto confortevole dove incontrare persone e in cui lavorare. In altre parole, l’HR dovrebbe fornire agli impiegati un luogo di lavoro che faciliti e incoraggi un lavoro di alta qualità e un positivo spirito di gruppo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità