Vuoi capire la tua audience? Strategie di Data Analysis per Digital Marketing Specialist

Analizza i dati” è l’imperativo del momento. Tutti nel mondo delle start-up e del marketing digitale in generale ne parlano e sembrano sapere di cosa si tratta. Ma cos’è davvero la Data Analysis? E che vantaggi potrebbe portare al tuo business? Durante questo approfondimento chiariremo ogni dubbio a proposito di analisi e big data.

Cos’è la data analysis?

L’analisi dei dati, o data analysis, è uno dei componenti principali della Business Intelligence, una serie di processi aziendali che si applicano al fine di raccogliere dati e analizzare informazioni, ed è la chiave per ottenere degli insight che ci aiuteranno a fare le scelte giuste per il nostro business.

Le aziende raccolgono i dati tramite una moltitudine di fonti, ricorrendo a soluzioni che vanno dal Data Management al Customer Experience Management, e utilizzano l’analisi dei dati raccolti per trasformarli da semplici numeri ad azioni da intraprendere. Quali dati possono rivelarsi utili? In genere si considerano l’età, il genere, la provenienza, la religione, stile di vita, preferenze di acquisto, uso dei social.

Analizzare i dati non è un processo strettamente matematico, ma coinvolge anche molti aspetti relativi alle interazioni umane, come fare domande, creare relazioni con i propri clienti, capire cosa sta accadendo e cosa potrebbe accadere in futuro; in quest’ultimo caso si parla di Predictive Analysis.

Che vantaggi porta analizzare i dati?

Lo scopo principale dell’analisi dei dati è individuare chi sono i clienti che necessitano del tuo prodotto. Conoscendo bene il tuo target, la loro età, le loro preferenze, il loro mestiere, le loro scelte in fatto di tempo libero, viaggi, istruzione, ti aiuterà anche a rispondere alle loro esigenze nel miglior modo possibile, esaudire i loro desideri e soprattutto pubblicizzare il tuo prodotto in modo efficace e mirato.

L’analisi del pubblico, infatti, consente ai marchi di acquisire una più profonda comprensione dei clienti attuali e potenziali per migliorare la strategia di marketing, l’esperienza del cliente e la percezione che hanno del marchio. Inoltre, si possono ridurre i costi della strategia di marketing e utilizzare le risorse in modo più mirato ed efficace. L’analisi del cliente dovrebbe passare attraverso tre fasi. Vediamole insieme.

  • Identificazione dei clienti attuali

Innanzitutto, come abbiamo già visto, bisogna identificare l’insieme dei clienti più propensi ad acquistare il prodotto. Il processo di analisi del pubblico può essere fatto in base ad un determinato marchio o meno. Nel primo caso si parla di guardare al pubblico avendo in mente un marchio specifico, mentre l’analisi che non tiene conto dei marchi esamina il pubblico per il tipo di prodotto e argomenti correlati (computer, tablet, tecnologia, ecc.). È importante, una volta individuata l’ampia fascia di clienti, dividerli in sottogruppi, in modo da poter effettuare un’analisi il più accurata e profonda possibile. Inoltre, ciò renderà possibile l’individuazione di potenziali clienti che non sono ancora stati raggiunti.

  • Identificazione dei bisogni

A questo punto, si procede all’identificazione dei bisogni di ciascun sottogruppo, cercando di comprendere in che modo il proprio prodotto li soddisfa allo stato attuale e in che modo si può implementare la loro soddisfazione. Uno dei sistemi migliori per reperire informazioni è l’analisi dei social media, che ci aiuta a cogliere tutte le sfumature dei gusti e delle scelte dei nostri clienti. Le domande aziendali più difficili a cui trovare risposta sono le seguenti: Chi dovresti scegliere come target? Che tipo di messaggi e contenuti dovresti usare per gruppi specifici? Quale tipo di campagna genererà il maggior coinvolgimento con questo pubblico?

  • Analisi del pubblico dei competitors

Mentre il tuo pubblico è un ottimo punto di partenza per l’analisi, guardare il pubblico del tuo concorrente e confrontarlo con il tuo può aiutarti a capire come rimanere in vantaggio rispetto alla concorrenza.

Le strategie per una perfetta data analysis

Perché un’analisi dati sia efficace, è essenziale seguire alcuni accorgimenti, in modo da evitare spreco di risorse o, ancor peggio, errori di valutazione. L’analisi dati è a tutti gli effetti una scienza che combina statistica e precisione con creatività e intuito. Seguendo piccoli accorgimenti, si potrà evitare di incorrere in un’analisi imprecisa o fuorviante.

  • Identifica le leve aziendali

È di fondamentale importanza identificare obiettivi, metriche e leve nella fase iniziale dell’indagine per concentrare le proprie risorse in modo efficace e fattivo. Per far ciò, serve da parte della tua azienda una grande disposizione al cambiamento e all’innovazione per migliorare le proprie metriche e raggiungere i propri obiettivi.

  • Raccogli i dati

Raccogli quanti più dati possibile da diverse fonti per creare modelli migliori e ottenere informazioni utili ed esaustive. Una grande fonte di informazione è senza dubbio costituito dal web, e in particolare dai social networks. Un’altra fonte inesauribile di dati utili è costituita dalle survey, che è il modo più diretto si ricavare le informazioni di cui abbiamo bisogno.

  • Scandaglia i dati

Una volta effettuata la raccolta dei dati, si deve procedere a una ripulitura e selezione degli stessi. È utile automatizzare il processo, ma non bisogna dimenticare l’importanza dell’intervento di un data analyst che sia in grado di monitorare il processo e verificarne l’accuratezza.

Sebbene infatti l’analisi dei dati sia una competenza che molti marketers possiedono, assumere un professionista specializzato può rivelarsi la scelta giusta. Se è vero che la natura umana è volubile e talvolta incoerente, è anche vero che relazioni di fiducia e una buona comunicazione rappresentano spesso il punto di partenza per idee geniali e scelte di successo che la semplice applicazione di un modello quadratico non sempre può garantire.

  • Ottimizza il metodo e ripeti

Perfeziona il tuo modello di analisi dei dati in modo da poter ripetere il processo per generare previsioni accurate, raggiungere obiettivi e monitorare gli andamenti.

Questi sono alcuni consigli per un’analisi dati efficace e di impatto. Seguendo questi step nel tuo processo di analisi dei dati sarai in grado di fare le scelte migliori e trovare le soluzioni adatte per il tuo target. Anche se può sembrare complesso, con la pratica sarai capace di acquisire i dati più velocemente e con più accuratezza, prendendo quindi decisioni sempre più adeguate e vincenti.

Che aspetti? Inizia subito!

Leggi anche: Customer Based Marketing: 5 tips per la tua strategia

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità