Freelance Digital Marketing: come lavorare nel e per il proprio territorio

Indipendentemente dal tuo approccio, lavorare per clienti locali non potrà che arricchirti a livello umano e potrai contribuire a migliorare l’ambiente che ti circonda. È importante per questo essere attivi sul proprio territorio e non isolarsi con il proprio pc. Partecipa e, se puoi, organizza eventi formativi e informativi per le aziende locali per stringere contatti con i professionisti e colleghi che affrontano insieme a te le difficoltà quotidiane.

Agire localmente, però, comporta qualche criticità. Ad esempio? Non trovare agenzie e clienti finali interessati rispetto al proprio lavoro e rispetto a quello che offri, oppure abbassare le proprie tariffe o lavorare a progetti non sempre innovativi e con alta visibilità. A volte capita che il cliente finale si rivolga a realtà più strutturate, che danno più affidabilità in termini di competenze e risorse interne, altre volte invece non si è in grado da soli di poter gestire un progetto intero.

Questo ostacolo, potrebbe essere superato entrando a far parte di un network come WHEAD™, ovvero un gruppo di professionisti delocalizzato e presente su molte città italiane che lavora come un unico organismo.

Attraverso un network potrai sempre confrontarti, avere accesso a flussi di lavoro esterni al tuo circuito e partecipare a gare per clienti importanti, anche pubblici, non raggiungibili con il solo status di freelance. La presenza massiccia di professionisti, lontani dai grossi poli attrattivi (come Milano e Roma), è stimolante per interpretare le esigenze dei singoli e soprattutto quello dei clienti della propria zona: recepire le esigenze di business del territorio per trasformarle in opportunità di crescita nel mondo digitale. Infatti facendo parte di un network sempre attento alle nuove tecnologie e tendenze, ti sentirai stimolato a imparare e insegnare in un continuo flusso di informazioni che portano ricchezza al sistema, ma soprattutto a te.

Leggi anche Freelance del Digital Marketing: ecco come trovare clienti

Alessandro D’Agnano – whead.it

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità