Customer Based Marketing: 5 tips per la tua strategia

Il cliente ha sempre ragione.” Non esiste detto che sia al passo con i tempi quanto quello appena citato. Quando si procede con il Customer Based Marketing, si focalizzano tutte le attività su un certo segmento di mercato, che grazie all’analisi dei dati, sembra essere il più interessante per il prodotto che stiamo offrendo. Scegliere o meno di procedere con questa tipologia di marketing, basata sul target, dipende dalla filosofia del brand e dal tipo di prodotto che si propone.

I marketer spendono tante ore pensando a delle strategie, creando contenuti per i blog, ideando l’AD perfetto, spesso senza ottenere risultati perché le priorità dei consumatori non sono proiettate verso la stessa direzione.

Perché Customer Based Marketing?

Da una ricerca svolta da Frederick Reichheld e pubblicata su Harvard Business Review, è emerso che acquisire un nuovo cliente può costare tra il 5% e il 25% in più che interagire con un utente fidelizzato. Quindi, aumentando il tasso di retention anche solo del 5% si può avere un aumento di profitti che va dal 25% fino al 95%.

Le strategie Customer Based sono costruite tenendo in considerazione che, oltre a essere più profittevole, è anche più semplice gestire una relazione con i clienti che già ci conoscono piuttosto che cercare di trovarne di nuovi ogni volta che intendiamo vendere qualcosa. Inoltre, bisogna tenere in considerazione che ogni segmento di mercato e clientela è diverso, ce ne sono alcuni più importanti ed altri che possono essere considerati meno.

Programmi di loyalty, come le fidelity card, oltre che aiutarci a raccogliere dati sui nostri acquirenti, possono essere un ottimo incentivo per spingerli a tornare nei nostri store e creare una migliore relazione.

Cinque step da seguire per la perfetta strategia di Customer-based Marketing

Abbiamo ben capito perché è importante avere una strategia di comunicazione e marketing che assecondi i bisogni dei propri consumatori. Ma quali sono i punti da seguire per creare la strategia perfetta e ottenere i risultati voluti? Di seguito vediamo cinque step da seguire.

1. Identifica il punto debole dei tuoi clienti

Se hai dato vita a un prodotto c’è una ragione, probabilmente l’hai fatto per risolvere una problematica o un bisogno di specifiche persone. La tua value proposition è lo strumento che ti guiderà nel tuo nuovo piano customer-based marketing. Anche se hai una proposta di valore molto forte puoi sempre migliorarla rendendola al passo con i bisogni delle persone a cui ti rivolgi.

Devi riuscire ad entrare nell’ottica dei tuoi clienti e adottare il loro punto di vista, solo così riuscirai a comunicare il tuo prodotto nel modo giusto, fornendo loro la risposta che stanno cercando.

2. Crea una community

Senza dubbio quella in cui viviamo è più che mai l’era della condivisione. Condividere, taggare, twittare… insomma gli spazi fisici sono stati sostituiti da quelli digitali e i social network la fanno da padrona. La comunicazione è cambiata radicalmente e raggiungere le persone interessate alla nostra proposta di business è diventato estremamente facile. Attraverso Facebook, Instagram, Twitter o Linkedin possiamo creare una relazione diretta con chiunque lo desideri.

Utilizzare i social network è quindi la scelta migliore per interagire con i nostri clienti. Questi strumenti ci aiutano anche a creare una community intorno al nostro brand. Potremmo trovare degli appassionati che parlano di noi, che si scambiano consigli, informazioni e invitano altri a partecipare alle discussioni. Non è mai stato così facile essere presente nella vita dei propri clienti.

3. Non pensare solo alle vendite

Potrebbe sembrare una contraddizione, ma il marketing non è vendita. L’obiettivo di chi sviluppa un piano marketing deve essere quello di trovare la persona giusta per il servizio o prodotto che sta cercando, non di forzare una vendita. Più proverai a vendere qualcosa meno clienti acquisirai, perché le persone sono costantemente circondate da annunci pubblicitari creati per indurli a fare qualcosa, e sono diventate piuttosto brave a capire quali valga la pena considerare. L’inbound marketing, ad esempio, con una strategia di content marketing, e dare contenuti di valore ai tuoi clienti li farà sentire più vicini a te e li incoraggerà ad avere più fiducia.

4. Focalizzati sul dare valore

Come abbiamo già detto, la tua proposta di valore è la cosa più importante, ti caratterizza e ti dà motivo di esistere. Il mercato è già pieno di prodotti e servizi, nessuno sarà interessato alla tua proposta se questa non porta del valore e se non è chiaro quali problematiche risolve.

Invece di concentrare la maggior parte delle tue comunicazioni sul tuo prodotto o servizio, enfatizza ciò che offri, quali benefici arrechi alla vita delle persone. Far risparmiare del denaro, ottimizzare il tempo libero, rendere le persone felici, sono solo alcuni esempi di ciò che potresti offrire.

5. Mantieni la tua personalità

A volte si può avere la tentazione di uniformarsi agli altri, di seguire le tendenze e non mostrare davvero la propria personalità. Ricorda che un brand è proprio come una persona, ha un carattere e un tone of voice che vanno impostati e mantenuti in tutti i canali di comunicazione. Anche se seguire le tendenze del mercato e tenere un occhio aperto su ciò che fanno gli altri è utile, non bisogna mai cedere alla tentazione di omologarsi o dimenticare il proprio carattere.

Sii coerente e vedrai che la tua strategia sarà un successo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità