Gli ex studenti Luca del Bono e Federico Ercole lanciano la loro startup PowerNap

Noi di TAG Innovation School crediamo che bisogna avere un impatto significativo su ciò che ti è più prossimo: te stesso, il tuo business e la società in cui vivi.

Luca del Bono, ex studente della prima edizione di E-commerce Master e Federico Ercole, ex studente della prima edizione di CodeMaster, ci sono riusciti!

La scorsa settimana infatti, i due ragazzi hanno vinto l’ottava edizione di S2P | Switch2Product, con la loro startup Powernap. Il progetto, dopo una prima fase di selezione grazie alla quale hanno avuto la possibilità di partecipare a un percorso formativo e a servizi di tutorship specialistica, si è aggiudicato il programma di accelerazione di PoliHub della durata di 4 mesi.

power_nap_tag_innovation_school

Li abbiamo intervistati scoprendo che tutto è nato qui, fra i banchi di TAG Innovation School.

T. Il vostro progetto di startup è uno fra i tre vincitori della ottava edizione di S2P | Switch2Product. Come vi siete conosciuti e come è nato il progetto PowerNap?

L. Io e Fede ci siamo conosciuti a TAG Innovation school, tra una partita a biliardino e l’altra, durante le pause delle lezioni dei rispettivi Master. Il progetto è nato da una mia intuizione, quando seduto con un compagno di università in un bar nel centro di Brescia, necessitavo di ricaricare il mio Smartphone. Infastidito dal dover necessariamente chiedere al barista di ricaricarlo dietro al bancone, non ho potuto utilizzare il mio dispositivo durante la permanenza nel locale. Alterato dalla situazione, mi sono posto una semplice domanda:perché non rinnovare tutte quelle cianfrusaglie poste al centro del tavolo (porta numero, porta bustine da zucchero, porta tovaglioli, porta menu) unendo le loro funzionalità all’interno di un oggetto di design, che fosse in grado di ricaricare i dispositivi mobile dei clienti? Appena accennato l’idea del progetto a Fede, gli è subito piaciuta e senza esitare è entrato nel team come CTO.

F. Ho conosciuto Luca a Talent Garden. Stava illustrando la sua idea e mi sono fermato ad ascoltare incuriosito. Mentre parlava, ho visto l’entusiasmo e la passione di chi crede nelle proprie capacità e nelle proprie idee. Ho deciso subito di unirmi al suo progetto potendo contare sulle mie competenze tecniche.

T. Cosa vi ha spinto a partecipare a #S2P?

L. Volevamo metterci alla prova… Abbiamo avuto così l’occasione di smontare il nostro modello di business, cercando poi di ricostruirlo con l’aiuto di mentor ed esperti che ci hanno affiancato durante il percorso di empowerment imprenditoriale.

FDovevamo migliorare il più possibile il nostro progetto. Un percorso come lo S2P ci avrebbe fornito gli spunti giusti per modellare le nostre idee. Inoltre abbiamo pensato potesse essere una buona vetrina per farci conoscere come team e come singoli.

T. Alto contenuto tecnologico e design innovativo per gestire il comportamento digitale dei clienti. Illustrateci il vostro progetto.

LHai detto bene, la nostra visione è racchiusa all’interno di un hardware, dove l’alchimia tra design italiano e innovazione tecnologica introduce, per la prima volta nei locali, un’esperienza digital, social e mobile in perfetto stile omnichannel, consentendo di erogare un servizio a cavallo tra praticità e marketing, per attrarre, coinvolgere e fidelizzare i clienti servendosi dei loro dispositivi mobile. Lato consumatore invece, l’introduzione di PowerNap significa poter accedere tramite Smartphone ad una serie di servizi e funzionalità che ci piace definire nascoste, ossia che vanno al di là dell’esperienza tradizionale, come la visualizzazione del menù, la possibilità di ordinare e infine pagare tramite mobile.

T. Cosa prevede il programma di accelerazione del PoliHub?

L. I team vincitori si sono aggiudicati quattro mesi di accelerazione presso il PoliHub: potranno, quindi, usufruire gratuitamente dei servizi di tutorship, avranno accesso agevolato al know how tecnologico e ai laboratori messi a disposizione, avranno poi la possibilità di accedere a un finanziamento seed da parte di investitori facenti parte del network PoliHub e saranno supportati nell’implementazione e attuazione di una strategia di go to market grazie ai mentor del programma di accelerazione.

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità