Bando Torno Subito: cos’è e a chi è rivolto

Vorresti formarti e trovare il lavoro dei sogni ma non sai come poter pagare i tuoi studi? Se hai meno di 35 anni e vivi in Lazio potresti partire dal bando Torno Subito.

Hai tra i 18 e i 35 anni e vivi in Lazio? Partecipa al bando Torno Subito!

Torno Subito è un programma ideato dalla regione Lazio che finanzia la formazione e il successivo ingresso nel mondo del lavoro. Il progetto è rivolto a giovani, italiani e stranieri, di età compresa tra i 18 e i 35 anni residenti nella regione da almeno 6 mesi.

Il progetto è nato dall’idea dell’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università insieme a Regione Lazio con l’obiettivo di promuovere percorsi di formazione e di sperimentazione di esperienze in ambito lavorativo per indirizzare i giovani.

Come funziona?

Per poter garantire un progetto di crescita ai partecipanti il percorso è diviso in due Fasi:

  • La fase uno prevede la possibilità di frequentare un corso di formazione oppure di realizzare una work experience presso un’azienda. I partecipanti potranno scegliere un percorso in Italia e anche all’Estero.
  • La fase due invece dovrà essere svolta nella regione Lazio e prevederà l’attivazione di un’esperienza lavorativa o un percorso di accompagnamento all’imprenditorialità per impiegare le competenze acquisiste nella prima fase.

Ogni progetto dovrà coinvolgere strutture formative e realtà lavorative, sia pubbliche che private. Ciascun progetto avrà quindi 2 partner, uno per la prima Fase (fuori dal Lazio) dedicata alla formazione/tirocinio, uno per la seconda Fase interna alla regione Lazio dedicata al reimpiego delle competenze.

Che cosa viene finanziato?

I vincitori del bando potranno usufruire di un contributo che copre i seguenti costi:

Durante la fase 1 sono inclusi:

  • Acquisto di corsi di formazione o master per lo svolgimento di attività formativa fino ad un massimo di 7.000 euro
  • Indennità mensile di work experience per chi svolge un’esperienza lavorativa, pari a 800 euro lordi al mese
  • Rimborso delle spese di vitto, alloggio e viaggio in base alla Regione o Paese scelto dal destinatario

Durante la fase 2 sono inclusi:

  • Indennità mensile di tirocinio pari a 800 euro lordi al mese

In entrambe le fasi è previsto un rimborso spese per un massimo di 800 euro per i servizi di assistenza e accompagnamento per persone con disabilità.

Come sono andate le edizioni passate?

Il programma è nato nel 2014 e negli ultimi anni è cresciuto molto, ecco un po’ di numeri:

Nel 2014 sono stati investiti 5,4 milioni di euro, hanno partecipato 513 sono ragazzi.

Nel 2015 l’investimento è stato di  15 milioni di euro e sono stati finanziati i progetti di  1141 ragazzi.

Nel 2016 sono stati investiti circa 32 milioni di euro e sono stati coinvolti 2359 ragazzi.

Nel 2017 sono stati investiti circa 27 milioni di euro, per 1994 progetti finanziati.

Nel 2018 infine l’investimento è stato pari a 12 milioni di euro e hanno partecipato 902 ragazzi.

9 agosto 2022

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità