I 5 errori di cybersecurity più comuni tra startup e piccole imprese

Sono stati pubblicati molti articoli sul tema della cybersecurity per le piccole imprese, ma è importante ricordare che il panorama della cybersecurity è in costante e rapida evoluzione: le prassi valide fino a due anni fa, ad oggi sono obsolete.

Tuttavia, ciò che continua ad essere vero è il fatto che le violazioni dei dati possono potenzialmente colpire qualsiasi azienda, a prescindere dalla sua dimensione. Il Wall Street Journal scrive che i consumatori in Europa stanno iniziando a presentare numerose class action ed azioni legali a causa di violazioni dei dati, in particolare contro British Airways e Marriott.

Puoi facilmente evitare che che la tua azienda sia vittima di una violazione di dati, prima di tutto assicurandoti di non commettere nessuno di questi 5 errori in tema di cybersecurity.

Quindi, quali sono i 5 errori di cybersecurity più comuni tra startup e piccole imprese?

1. Non conoscere la quantità di dati posseduti

 

Non puoi iniziare a proteggere i tuoi dati senza prima conoscere quanti ne hai. Il punto è che lavorare con grandi quantità di dati come sottolineato da Verizon Connect è, ad oggi, un elemento centrale dell’attività di business. Gli strumenti che permettono di visualizzare i dati hanno aumentato molto la loro popolarità proprio perché permettono alle aziende di dare un significato a tutti i dati in loro possesso. E-mail dei clienti, richieste di servizi, coinvolgimento sui social network – questi sono tutti dati che l’azienda produce continuamente.

2. Trascurare la formazione dei dipendenti

 

I tuoi dipendenti sono la tua più grande minaccia per la sicurezza informatica. Un recente studio condotto da ricercatori in Croazia mostra come il rischio umano dietro la violazione dei dati rimanga alto, specialmente con l’aumento esponenziale del lavoro da remoto.

Anche se la negligenza dei dipendenti non può mai essere pienamente controllata, le imprese possono fare la loro parte per rendere disponibile al personale la formazione necessaria. La formazione potrebbe coprire temi come l’importanza di usare passwords forti, la maggiore sicurezza di una navigazione internet privata quando si lavora da casa ecc.

3. Dimenticare di aggiornare il software antivirus

 

I software antivirus sono un investimento necessario per qualsiasi tipo di business; tuttavia questo investimento è sprecato se il software non viene aggiornato costantemente. Come detto in precedenza, gli attacchi informatici si evolvono praticamente ogni ora. Le aziende tech hanno veri e propri team che lavorano per sventare gli attacchi direttamente sul nascere, è per questo motivo che il tuo software antivirus necessita di costante aggiornamento. L’aggiornamento dovrebbe essere una prassi quotidiana e quasi scontata, che però permette profitti enormi in termini di sicurezza e tranquillità.

4. Dimenticare back-up frequenti

 

I back-up e gli aggiornamenti sono due fattori chiave quando si parla di pulizia digitale efficace. Se lavori con un provider di cloud fidato, la buona notizia è che dovrebbero essere eseguiti dei back-up dei tuoi file anche da parte loro. Certamente eseguire il backup esterno dei file su un disco rigido resta ancora un’ottima pratica.

5. Dare accesso alle tue informazioni a tutti i membri del team

 

Vorrai sapere come rendere i tuoi dati sicuri: il nostro post sui 7 Trend Tecnologici del Prossimo Decennio sottolinea come i processi automatizzati diventeranno una componente sempre più fondamentale per le imprese, il che significa che ci saranno grandi quantità di informazioni sensibili che ruoteranno attorno ad applicazioni e strumenti aziendali. Limitare l’accesso a queste informazioni (sì, anche al tuo team IT) permette di ridurre al minimo i rischi.

Con consumatori che ora più che mai salvano dati,  sta alle aziende preoccuparsi della propria sicurezza informatica e prestare attenzione a questi cinque errori comuni è un ottimo inizio quando si tratta di rendere il business il più sicuro possibile.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità