Spazi di Coworking: un’alternativa agli incubatori per le StartUp

Se sei uno startupper, probabilmente una delle possibilità a cui hai pensato è quella di entrare  in un incubatore d’impresa.

Gli incubatori più conosciuti a livello internazionale, infatti, sono TechStars e Y-Combinator (entrambi nella Silicon Valley, n.d.r.), che offrono finanziamenti, assistenza e l’accesso ad una rete di multinazionali che non ha pari, ma solo a pochi eletti. I candidati devono prima fornire business & marketing plan dettagliati e realistici per poter entrare a far parte di questo esclusivo club.

Gli spazi di co-working rappresentano un’alternativa realistica e più alla portata per la maggior parte degli startupper.

Gli spazi di co-working offrono maggiore libertà e flessibilità rispetto agli incubatori di imprese tradizionali. Per molti startupper – quelli che non desiderano o che non hanno bisogno dell’intera gamma di servizi offerti dagli incubatori, oppure che vogliono mantenere un maggiore controllo all’interno della loro società non dovendo dipendere da tutor o da politiche aziendali – il co-working offre l’alternativa ideale.

Il co-working può effettivamente essere un ambiente migliore per la vita di una start-up. VentureBeat, con sede a San Francisco, si appoggia alla sede newyorkese di WeWork per il suo personale che è costantemente in aumento. Gli spazi di WeWork, che ha altre sedi a Los Angeles e San Francisco, sono strutturati in maniera tale da permettere un rapido e funzionale cambiamento, a seconda delle esigenze di ciascun team e del numero di persone che lo compongono gli spazi si possono adattare velocemente e facilmente.

 

 

Sign up to our newsletter

Stay up to date with all the latest news